Testa

 Oggi è :  22/02/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

06/11/2010

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

IL BEL CANTO SPOSA L”ARTE

Clicca per Ingrandire Voci eccellenti e suggestioni della grande tradizione lirica al servizio dell’arte e in prima linea per la promozione della cultura e il recupero del patrimonio storico-artistico. Lunedì 8 novembre, alle 20 (ingresso a offerta), il Cine Teatro “Roma” di Ostuni (foto del titolo; ndr) diventa un vibrante e appassionato tempio del bel canto ospitando un “Galà lirico di solidarietà” organizzato dal Comune di Ostuni e dagli Assessorati comunali a Turismo e Cultura. Protagonisti, il tenore Gianni Leccese (foto 1 sotto), i soprani Giovanna Rubino Campobasso e Mariella D’Urso, il mezzosoprano Floriana Longo, con la partecipazione straordinaria del baritono Leonardo Sgura (foto 2) e al pianoforte il M.tro Ettore Papadia.

L’evento si prefigge lo scopo benefico di raccogliere fondi per il restauro di una preziosa tela antica, di autore anonimo, attualmente custodita in una delle navate laterali della Chiesa delle Monacelle a Ostuni. La raccolta fondi è il primo passo concreto di più ampio progetto di istituzione di un "Museo delle civiltà preclassiche" che sarà istituito nella Città Bianca e avrà caratteristiche di unicità in tutto il Mezzogiorno d'Italia. Il recupero dei reperti (circa 18mila già catalogati) e il loro restauro saranno affidati a un team di restauratori con la supervisione della Sovrintendenza ai beni culturali.

Di eccellenza il cast artistico coinvolto per questa manifestazione. Grande è l’attesa per l’esibizione del baritono Claudio Sgura, illustre "figlio" di Ostuni, che in poco tempo è assurto come uno dei migliori baritoni verdiani e pucciniani degli ultimi anni. Chiamato a lavorare a Tokio direttamente da Placido Domingo, Sgura è reduce da un grosso successo personale nelle vesti del Conte di Luna nel “Trovatore” di Giuseppe Verdi allestito a Parma per il Festival Verdi.

Gianni Leccese, protagonista di numerosi concerti nella cittadina dell’Altosalento, conferma il rapporto di amore col pubblico ostunese dopo l'enorme successo raccolto negli ultimi anni con la formula dei “Tre tenori”. Dopo la performance dell’8 novembre a Ostuni, la sua prossima fatica è il debutto nel ruolo di Turiddu in Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni, in tour nei teatri della provincia barese. Non necessita di presentazioni infine il maestro Ettore Papadia, reduce dai successi come direttore d'orchestra nel "Silvano" di Pietro Mascagni.

Unendo la sensibilità nei confronti della promozione del canto lirico alla nobile volontà di recupero e valorizzazione del patrimonio storico-artistico del suo territorio, l’Amministrazione comunale di Ostuni dimostra ancora una volta di avere a cuore la cultura e di voler puntare su manifestazioni di qualità che riescano ad arrivare a un pubblico ampio ed eterogeneo, e coinvolgere ed entusiasmare sia il pubblico colto che quello popolare.


Info: Cine Teatro Roma, tel. 080-96.75.710 - email gianni_leccese@libero.it -
ufficio stampa Francesco Paolo Del Re, cell. 320.08.23.405 - email mostracrocevia@gmail.com

 Comunicato stampa (foto Laurafever)

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1709

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.