Testa

 Oggi è :  11/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

21/10/2010

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

ARTIGIANI LUCERINI SUL PIEDE DI GUERRA

Clicca per Ingrandire Il 22 ottobre, a Lucera, l’Associazione Artigiani dà il via ufficiale al proprio percorso d’impegno per lo sviluppo della città improntato sui valori della legalità e della cooperazione. Alle 19 sarà inaugurata la sede del sodalizio (foto del titolo, il logo; ndr) al civico 2 di Piazza della Repubblica. All’incontro sono stati invitati imprenditori, autorità e giornalisti per presentare a Lucera e alla Capitanata i programmi e le iniziative che l’associazione intende promuovere e attuare.

La nascita del sodalizio affonda le proprie radici nell’esigenza di tutelare e valorizzare il lavoro degli artigiani. Il nucleo che ha fondato l’associazione è composto da 30 artigiani che, a partire dallo scorso marzo, hanno promosso diversi momenti di confronto su questioni vitali per il futuro del centro svevo e dell’intera Capitanata.

La prima volta si riunirono per denunciare la preoccupante situazione in cui versano le aziende artigiane a Lucera, una crisi acuita dall’azione scorretta dei doppiolavoristi, dall’attesa ormai trentennale di una zona destinata a un Piano per gli Investimenti Produttivi e dalla mancanza di strumenti urbanistici che rilancino l’edilizia sostenibile e concertata nel centro svevo.

La seconda volta, ed era il 22 marzo 2010, gli artigiani adesso riunitisi in associazione, sottoscrissero un documento e presentarono una bozza del proprio statuto. Il sodalizio intende promuovere iniziative di sensibilizzazione verso la cittadinanza, l’Amministrazione comunale e le istituzioni provinciali e regionali, per trovare nuove forme di controllo a tutela delle imprese artigiane, a garanzia della sicurezza sul lavoro e di lotta contro il fenomeno dei doppiolavoristi irregolari.

Tra gli scopi dell’associazione, inoltre, vi è l’interlocuzione propositiva e la partecipazione ai bandi che riguardano le opere pubbliche. I 30 soci dell’Associazione Artigiani rappresentano tutte le categorie dell’artigianato legato all’edilizia: falegnami, fabbri, imbianchini, muratori, idraulici, decoratori ed elettricisti, hanno deciso di operare insieme per costituire una voce che abbia maggiore forza e più peso nel fare emergere le istanze di tutta la categoria.

Negli ultimi due anni, le piccole e medie imprese del comparto hanno subìto una flessione del reddito pari al 25 percento, con una perdita di posti di lavoro che solo in Capitanata ha riguardato oltre 10mila addetti. Sono ancora moltissimi, a Lucera, gli artigiani costretti a lavorare nelle regioni del Nord Italia per sfuggire alle conseguenze di un’economia asfittica. Ecco perché gli artigiani di Lucera hanno deciso che è il momento di tornare a lottare.

 Comunicato

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 2075

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.