Testa

 Oggi è :  14/08/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

10/08/2010

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

“AMOREVOLI” ATTENZIONI

Clicca per Ingrandire La tua mano, con cadenza regolare, mi accarezza i capelli ormai aridi e bianchi. Il tocco leggero sembra scandire il tempo. Di fronte a noi il sole si spegne, anche oggi, nel mare di Peschici. Montepucci è lì ad aspettarlo, alle sue spalle. L'orizzonte non è più una linea netta verso l'infinito, ma solamente il punto d'incontro fra il rosso e l'azzurro. E' uno specchio dove l'immagine non si riflette: diventa semplicemente un quadro dai mille e più ricordi, ogni giorno diverso, ogni giorno pronto a esssere ridipinto.

Il viaggio è stato lungo. Le spalle stanche, e curve. Il dorso delle mani ricoperto da piccole macchie scure, il viso segnato da decenni di vita e ogni segno sotto il tatto delle mie dita porta alla mente immagini e pensieri troppo lontani, anzi soltanto quelli più lontani. Solo, in questa casa troppo vuota, trascorro giorni di vita uguale e solitaria. Non parlo quasi mai. Sono qui, bloccato in questo letto, con lo sguardo perso nel vuoto, in attesa di chi ogni giorno mi lava, mi veste, mi imbocca, di chi è stato incaricato di prendersi cura di me.

Affidato alle attenzioni… “amorevoli” di chi con le parole ripetutamente mi ferisce, eppure non le comprendo. E’ il tono, è lo sguardo, è il momento in cui vengono dette! Mani forti mi strattonano, ripetutamente, mi schiaffeggiano, mi pizzicano! Io sto lì, immobile, preda di quegli impeti che non sono neanche animaleschi. Resto lì, inerme, nelle mani di chi impensabilmente è diventato il mio carnefice. Tanto non riesco a lamentarmi, tantomeno ad avvisare qualcuno. Sono lì, in una qualsiasi casa, come un neonato che non è venuto al mondo ieri.

Oggi però è un giorno di agosto, tu sei tornato, e io ricevo carezze ormai sconosciute. Non riesco a percepire il piacere di questo incontro, tranne nel ritmo del movimento della tua mano… figlio mio.

Scerbanenka





 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 395

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.