Testa

 Oggi è :  19/08/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

18/07/2010

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

MUSICHE NEL PARCO E NEI CHIOSTRI

Clicca per Ingrandire Si inaugura domani sera l’evento “Musiche nel parco e nei chiostri” organizzato dall’associazione Giuseppe Piantoni (presidente il prof. Ruggero Chiummo), col patrocinio del Comune di Conversano-Assessorato alle Politiche Culturali. Primo appuntamento lunedì 19 luglio nel chiostro della suggestiva e meravigliosa Villa Garibaldi, alle 20, col concerto di Giuseppe Delre & Vince Abbracciante che presentano “Different Moods” - The Italian Songbook. Di seguito i prossimi appuntamenti.

1° agosto - Nell’ambito del Programma "Musiche nel Parco" - Opera Galà - Villa Garibaldi alle 20,30. Concerto da Melodrammi e altre Melodie
7 agosto - Nell'ambito del Programma "Musiche nei Chiostri" - Concerto dell'Ensemble Diaphonia - Gruppo Theate Musica Antigua: Musiche Medievali - Chiostro dei Paolotti alle 20
13 agosto - Nell'ambito del "Programma "Musiche nel Parco" - Concerto dell'Ensemble "Arakne Mediterranea" - Le Vorticose danze di Taranto - Anfiteatro Belvedere alle 20,30.

L’associazione, è doveroso ricordarlo, è intitolata a Piantoni, direttore popolare e di gran prestigio del Concerto Bandistico "Città di Conversano”. Diretto per la prima volta il 1832 dal concittadino Vitantonio La Volpe, “Maestro di Cappella”, il Complesso Orchestrale ha avuto, nei lunghi anni della sua vita successiva, 32 Maestri Concertatori e Direttori (foto 1 sotto, la formazione del 1938; ndr). Fra tutti, però, ricordo indelebile nei cittadini di Conversano e in tutti i numerosissimi pugliesi amanti dell'Arte bandistica, ha lasciato Giuseppe Piantoni che, in più riprese, per 16 anni della sua pur breve vita, ha dedicato e donato loro la sua sublime arte di Direttore d'Orchestra e Musicista-Compositore.

“Per i suoi grandi meriti artistici - ha spiegato Chiummo - dal 1986, anno della sua rifondazione, l'associazione Culturale Musicale, che attualmente ho il piacere di presiedere, ha voluto assumerne il nome e un esclusivo principio statutario per effetto del quale ha il diritto di concedere il patronimico “Giuseppe Piantoni” al Concerto Bandistico che ne abbia fatto qualificata istanza di utilizzo e abbia poi dimostrato di esserne degno”.

LA BANDA IN TESTA - Il programma concertistico dell’associazione si inserisce in un progetto triennale dal titolo “La Banda in Testa”. Ideato e organizzato dall’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Conversano, in collaborazione con due storiche associazioni: l’associazione Giuseppe Piantoni e l’associazione Giuseppe Ligonzo. Nello sviluppo del progetto le associazioni G. Ligonzo e G. Piantoni si sono avvalse della collaborazione delle progettiste culturali Teresa Leone, Clelia Menelao, Rosangela Valenzano e come addetto stampa Maria Sportelli, giornalista professionista.

Nel corso dei tre anni, dunque, le associazioni Musicali coinvolte e il Comune di Conversano svilupperanno una programmazione partecipata portando con sé il proprio bagaglio di esperienze musicali, vissuti, tradizioni e cultura. Non a caso il progetto “La Banda in Testa” si presenta come un contenitore dinamico di iniziative, all’interno del quale sia l’associazione G. Ligonzo, che l’associazione G. Piantoni potranno valorizzare le rispettive rassegne musicali: il “Festival Bandalarga”, “Musiche nei Chiostri” e “Musiche nel Parco”.

Un primo grande evento è stato il concerto inaugurale del Festival Bandalarga che ha visto per la prima volta insieme sul palco le bande di Conversano, la “Ligonzo” e la “Piantoni”, con 85 elementi diretti rispettivamente dal M° Angelo Schirinzi e dal M° Vincenzo Cammarano,
GLI OBIETTIVI - Nel rispetto delle proprie specificità, dunque, le associazioni si muoveranno insieme per ottimizzare le rispettive potenzialità e dunque elevare, insieme, la tradizione del patrimonio bandistico, patrimonio non solo delle associazioni coinvolte, ma dell’intera cittadinanza.

L’idea di “La Banda in Testa” nasce, difatti, da un concetto semplice: per Conversano la banda è proprio una fissazione. Scandisce i "ritmi sociali", accompagnando la vita dei cittadini durante le processioni religiose, le ricorrenze civili e patriottiche, le feste comunitarie, i momenti di gioia e anche quelli dolorosi. Cioè è una tradizione secolare, tratto caratteristico della sua stessa identità, dunque come tale rappresenta una risorsa da valorizzare.

Questo fine - secondo l’Amministrazione - è perseguibile mettendo in atto una vera e propria strategia, con interventi pianificati, che permetta di valorizzare non solo il patrimonio bandistico ma la stessa specificità del territorio di Conversano. Così, seguendo questa “sinfonia” programmata, sarà più semplice mettere in rete e in relazione l’intero patrimonio di risorse che fanno di Conversano una Città d’Arte.

Per questa ragione si vuole giungere alla costituzione di un “Museo del Territorio sezione Bande Cittadine” che esporrà il prezioso materiale raccolto dall’Associazione Musicale “G. Piantoni”. Questo progetto nel progetto permetterebbe al Comune di ampliare il Polo Museale “MUSeCO” coinvolgendo i luoghi culturali più importanti di Conversano: il centro storico, il Museo del Territorio sezione Bande Cittadine, il Museo Archeologico, il Museo Civico Etnografico, la Pinacoteca, La Biblioteca, l’Archivio Storico.

Per questa ragione l’Amministrazione comunale in linea con la "Convenzione per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale" approvata a Parigi il 2003 (nel corso della 32ª sessione della Conferenza Generale dell’ Unesco) intende porre al vaglio della Commissione tecnica dell’Unesco la proposta di riconoscimento della tradizione musicale bandistica quale “Patrimonio Culturale Immateriale”.

Possiamo solo immaginare l’incredibile ritorno d’immagine che la città di Conversano avrebbe nel mondo e quante altre occasioni di sviluppo, soprattutto turistico, potrebbe cogliere. A beneficiarne sarebbero tutti, basta solo riuscire a muoversi nella stessa direzione con “La Banda in Testa”.

 Comunicato stampa (foto del titolo Vito Laforgia)

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1469

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.