Testa

 Oggi è :  20/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

01/06/2010

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

RICONOSCIUTO UN MERITO

Clicca per Ingrandire In programma il 4 giugno, alle 16, nell'Auditorium delle Clarisse di Monte Sant'Angelo, la cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria a Giorgio Otranto (foto del titolo; ndr), la prima conferita dal Consiglio comunale. Il riconoscimento proviene dall'alto valore negli studi condotti da oltre vent'anni da Otranto - e dalla equipe da lui diretta del Dipartimento di Studi Classici e Cristiani dell'Università di Bari - sulla Basilica di San Michele con l’obiettivo di mettere in luce la storia millenaria del Santuario attraverso la presenza di eventi succedutisi nella storia, che ha visto lasciare tracce indelebili dal passaggio di popoli, re e imperatori, in particolare longobardi.

Sono stati organizzati convegni internazionali dei maggiori esperti e di studiosi dei santuari e del culto Micaelico nel mondo. Giorgio Otranto ha contribuito a ricollegare i santuari micaelici in Val di Susa (Piemonte) e l'abbazia di Mont Saint Michel (Normandia), ricreando quel collegamento artistico-spirituale che nei secoli si era affievolito. Negli ultimi anni ha contribuito in modo sostanziale alla stesura del dossier, riguardante la parte del Santuario e della città micaelica, presentato dall'Italia a gennaio scorso come candidatura all'Unesco per l'iscrizione nella lista del patrimonio mondiale dell'Umanità come sito "Seriale" ("I Longobardi in Italia. I luoghi di Potere, 568-774 d.C.") con altre città: Cividale del Fruili, Brescia, Castelsepio, Spoleto, Campello nel Clitunno e Benevento, che hanno visto una presenza molto forte delle popolazioni longobarde.

E' indubbio che a Giorgio Otranto vada riconosciuto l'alto merito di aver riportato il santuario micaelico di Monte Sant'Angelo all'attenzione del mondo intero, motivo essenziale che ha indotto la civica amministrazione e l'intero Consiglio comunale a conferire, per la prima volta nella storia della città dell'Arcangelo, la cittadinanza onoraria con grande soddisfazione della città e dell'intero Consiglio, in particolare di sindaco, Andrea Ciliberti, e assessore alla Cultura, Giovanni Granatiero, che hanno voluto fortemente raggiungere tale obiettivo

Alla seduta di Consiglio e alla cerimonia di conferimento dell'onorificenza del 4 giugno, parteciperanno il governatore della Puglia Nichi Vendola, il sindaco di Bari Michele Emiliano, i rettori delle Università di Bari e Foggia, l'arcivescovo della Diocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo Michele Castoro, il rettore della Basilica di San Michele Arcangelo Padre Ladislao Suchy, il presidente della Provincia Pepe, il prefetto e il questore della provincia di Foggia, e diverse autorità civili, militari e del mondo accademico.



 ilmontenews.altervista.org

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 2621

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.