Testa

 Oggi è :  23/01/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

27/05/2010

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

SUBITO I PERMESSI ALLE STRUTTURE BALNEARI-COMMERCIALI

Clicca per Ingrandire Pubblicata ieri, 26 maggio, la nota del Servizio Demanio e Patrimonio Marittimo con cui si invitano i sindaci dei Comuni costieri ad attivare ogni utile iniziativa per accelerare il rilascio dei permessi abilitativi per il regolare inizio delle attività da parte delle strutture turistico-balneari-commerciali che ne abbiano presentato richiesta.

L' Ordinanza regionale per il turismo e le strutture balneari dispone, infatti, che la stagione sia temporalmente estesa all'interno dell'arco dell'anno, con l'obbligo di apertura delle strutture dal 15 maggio al 15 settembre, fatta salva la facoltà di anticipazione dell'avvio o di differimento della chiusura.

Le associazioni di categoria hanno segnalato al riguardo che, causa il ritardato rilascio delle necessarie autorizzazioni abilitative all'esercizio, in alcuni Comuni costieri sussiste la materiale difficoltà ad assicurare il regolare inizio. Di seguito il testo integrale della nota.

“Come è noto, la vigente Ordinanza regionale per il turismo e le strutture balneari ha disposto che la stagione balneare sia temporalmente estesa all'intero arco dell'anno, con l'obbligo di apertura delle strutture tmìstico- balneari-commerciali nel periodo 15 maggio -15 settembre, salva la facoltà di anticipazione dell 'avvio (prima del 15 maggio) o di differimento della chiusura (oltre il 15 settembre), al fine di favorire la destagionalizzazione dell'offerta turistica,

“A tal riguardo, è stato segnalato dalle Associazioni di categoria che in alcuni Comuni costieri sussiste la materiale difficoltà ad assicurare il regolare inizio delle attività balneari (entro il 15 maggio c.a.), a motivo del ritardato rilascio delle necessarie autorizzazioni abilitative all'esercizio.

“Poiché la violazione all'Ordinanza medesima, comporta l'attivazione della procedura di decadenza per mancato utilizzo della concessione, pone gli imprenditori balneari in una comprensibile condizione di incertezza e di estrema preoccupazione.

“Premesso quanto sopra, al fine di garantire la certezza giuridica all'attività di controllo e di scongiurare l'insorgenza di onerosi conflitti giudiziari, si invitano i sindaci dei Comuni costieri a porre in essere ogni utile iniziativa volta a sollecitare, per istanze tempestivamente presentate, il rilascio in tempi brevi dei permessi richiesti.

“Si confida nel fattivo impegno volto alla risoluzione della predetta problematica, il cui perdurare potrebbe produrre riflessi negativi sull'immagine e sull'economia del turismo regionale.”

 regione.puglia.it

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1741

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.