Testa

 Oggi è :  22/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

26/05/2010

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

“IL BAROCCO PERDUTO”

Clicca per Ingrandire Sarà lo storico dell’arte Christian de Letteriis a chiudere la seconda edizione di “Lucera Barocca”, il ciclo di conferenze su storia e arte in Capitanata organizzate all’interno della cappella di san Bartolomeo (via IV Novembre n. 38) dal Club Unesco ‘Federico II’ di Lucera presieduto dal dott. Massimiliano Monaco, affinché anche la conoscenza e la valorizzazione degli stili artistici porti alla pacifica convivenza tra i popoli.

Con “Il Barocco perduto”, oggetto della relazione finale di Lucera Barocca 2010, il prof. de Letteriis* discorrerà su come, al di là dei valori formali dell’architettura, la lotta per la difesa del patrimonio del passato si identifica oggi con quella della difesa della cultura e con quella, assai più ricca di significati, della continuità della memoria.

A partire dalla fine del XIX secolo, infatti, una serie di “demolizioni di ripristino” privò e impoverì molte chiese italiane di ogni significativa testimonianza artistica e culturale barocca e rococò, non limitandosi a cancellare o decontestualizzare gli eccessi o gli aspetti più modesti della grande tradizione artistica barocca, ma travolgendone e mortificandone anche le componenti e le strutture di maggior pregio e valore.

Da questo punto di vista il fenomeno “barocco” è emblematico di come, affinché ogni civiltà possa vivere e svilupparsi in pace, tutti i linguaggi artistici e architettonici devono godere di piena dignità culturale. E’ infatti convinzione diffusa che forme di “integralismo” o di pensiero “dominante”, anche in campo artistico, non agevolano una cultura fondata sul rispetto reciproco e sulla convivenza pacifica, perché il pensiero “unico” tende a cancellare le culture “scomode”.

Un’autentica cultura di pace, in altri termini, si fonda sul rispetto non solo degli esseri umani, ma anche di tutte le culture e tutte le tradizioni storico-artistiche. Questa varietà di stili e linguaggi artistici è infatti una ricchezza per i popoli della terra e infonde in essi equilibrio e serenità di giudizio.

Ispirandosi al programma internazionale dell’Unesco “Les Espaces du Baroque”, con "Lucera Barocca" il Club Unesco ‘Federico II’ di Lucera** propone un processo di sensibilizzazione culturale e rivisitazione di un gusto artistico particolarmente presente in Capitanata che ebbe come primo obiettivo il superamento delle barriere geografiche, razziali, religiose e culturali, e influenzò in modo determinante non solo l’arte e l’architettura, ma anche le realtà politiche, economiche e religiose di molti paesi.


Comunicato stampa



* Laureato in Conservazione dei Beni Culturali a Napoli, Christian de Letteriis (1976) insegna storia dell’arte nella scuola secondaria e, avvalorandosi di costanti ricerche archivistiche, svolge un’indagine prevalentemente sull’attività di scultori e marmorari napoletani in Puglia. Ha pubblicato, oltre ad alcuni saggi, due monografie: “Marmi napoletani del ’700” (2005); e “Marmorari napoletani in Capitanata” (2007) e, con Emanuele d’Angelo, “L’orgoglio pietrificato” (2009) e “Gratia plena” (2010).

** Con il patrocinio di Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco, Federazione Nazionale dei Club e Centri Unesco, Centro Ricerche di Storia Religiosa in Puglia, Provincia di Foggia, Comune di Lucera, Diocesi di Lucera-Troia, Accademia di Belle Arti di Foggia, Biblioteca Provinciale ‘La Magna Capitana’ di Foggia; in collaborazione con Circolo Unione “Vittorio Emanuele II”, Convitto Nazionale “Ruggero Bonghi”, Regione Puglia, Soprintendenza Archivistica per la Puglia, Ufficio Scolastico Provinciale di Foggia, Centro Arti Visive ‘Mecenate’ di Lucera, Associazione Terzo Millennio di Lucera, Pro Loco di Lucera, Orchestra da Camera di Lucera ed il sostegno di Cassa Edile di Capitanata, Ristorante ‘Al Dieci’, Del Gaudio Tour Lucera, Mail Service Lucera, Edil 2000, Cooperativa ’Terre e Gusti’, Colonia Saracena.

 Comunicato stampa

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1019

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.