Testa

 Oggi è :  20/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

25/05/2010

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

ORIENTEERING COI RAGAZZI

Clicca per Ingrandire Una grande festa al termine di un anno di pratica di Orienteering. Domani, mercoledì 26 maggio, dopo il rinvio di una settimana causa il maltempo, Valenzano ospiterà la prima tappa di “Festa a cielo aperto”, dalle 17, con la partecipazione di cinquecento bambini delle scuole elementari della provincia. Prevista la partecipazione dell’assessore allo Sport della Regione Puglia, Maria Campese.

Muniti di bussola e mappa i giovanissimi praticanti, come tanti novelli Pollicino, si cimenteranno nelle vie e nelle stradine del centro storico, uno degli habitat d’adozione della disciplina nell’Europa Meridionale, dove latitano quei boschi che sono la culla naturale della corsa orientamento.

Nel corso dell’anno scolastico, attraverso la pratica e la conoscenza della corsa orientamento, i ragazzi hanno approfondito i concetti di sport eco-sostenibile e di valorizzazione della cultura storico-ambientale e architettonica. Perché l’orienteering non è solo uno sport, è di più: un mezzo per comunicare valori, emozioni, tradizioni e cultura; un’occasione per valorizzare il proprio territorio quale meta di turismo sportivo; uno strumento di marketing territoriale.

La festa sarà rallegrata dall’animazione di artisti di strada locali, giocolieri, trampolieri e acrobati. “Ringraziamo tutti colori che hanno contribuito a sostenere gli sforzi degli organizzatori - è la dichiarazione congiunta della docente coordinatrice dell’attività motoria di Valenzano, Antonella Mitola, e del presidente Fiso Puglia, Luigi Laricchia. - Siamo sicuri che anche quest’anno la manifestazione sarà una grande festa di piazza e sarà replicata con altrettanto successo in altri comuni del Sud-Ovest Barese”.

Dopo l’appuntamento di Valenzano, infatti, “Festa a cielo aperto” sbarcherà a Triggiano (venerdì 28 maggio) e Cellamare (venerdì 4 giugno), dove è prevista una partecipazione altrettanto numerosa di giovanissimi praticanti.


LA SCHEDA: COS’E’ L’ORIENTEERING = La corsa di orientamento, conosciuta nel mondo come orienteering o “sport dei boschi”, è una gara a cronometro su terreno vario in cui l’atleta, munito di mappa e bussola, deve raggiungere il traguardo transitando da una serie di punti di controllo, denominate “lanterne”, obbligatoriamente nella sequenza data. La verifica dell’avvenuto passaggio avviene mediante un sistema di punzonatura. La mappa è consegnata al concorrente al momento del via. Si gareggia individualmente o in squadra.

Il vincitore non è sempre l’atleta più veloce. L’orienteering impegna gambe e cervello, e premia spesso colui che è in grado di orientarsi più rapidamente e di compiere le scelte di percorso migliori. Si può praticare tutto l’anno, sempre all’aperto, in una delle quattro discipline: Corsa Orientamento (CO); Sci-orientamento (SCI-O), Mountain Bike orienteering (MTB-O); Orienteering di precisione (TRAIL-O). Si può praticare come sport agonistico oppure semplicemente a livello escursionistico amatoriale, da soli o in compagnia, al solo scopo di stare all’aria aperta, immersi nella natura.

 Comunicato stampa

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 970

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.