Testa

 Oggi è :  26/01/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

23/05/2010

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

TORNA CANTINE APERTE

Clicca per Ingrandire Presentato all'Assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia il programma di Cantine Aperte 2010. L’evento, giunto alla dodicesima edizione, organizzato e coordinato dal Movimento Turismo del Vino Puglia, in collaborazione con l’Assessorato regionale alle Risorse Agroalimentari, si svolgerà in 57 cantine, dalla Daunia al Salento, domenica 30 maggio a partire dalle 10 fino a sera.

“Il bilancio delle passate edizioni e i dati sul turismo enogastronomico, che vedono la Puglia registrare un vero e proprio boom di arrivi e presenze, confermano che il percorso imboccato è quello giusto - dichiara l’assessore regionale alle Risorse agroalimentari Dario Stefàno. - Appuntamento ormai atteso e pianificato, con un programma di iniziative che ogni anno si va facendo sempre più qualificato ed articolato, Cantine Aperte vuole essere l’inizio (ma per molti il prosieguo) di un vero e proprio viaggio alla scoperta del ricco e variegato mondo enologico pugliese. Un mondo fatto di tante eccellenze, sperimentazioni, tradizione, curiosità capaci tutte insieme di raccontare la storia di una sapienza produttiva straordinaria che ha poche eguali nel mondo”.

Novità 2010 sarà il connubio “vino, pane e rose”, nuovo e beneaugurante gemellaggio fra enogastronomia e floricoltura pugliesi. L'idea nasce dalla partnership fra le associazioni “Movimento Turismo del Vino Puglia” e “Le Vie del Pane”, con la collaborazione dei distretti florovivaistici delle aree di Leverano-Taviano nel Salento e Terlizzi in Terra di Bari. In ogni cantina si potranno così degustare i vini accompagnati da varie tipologie di pane e, acquistando il calice, ricevere in omaggio una splendida rosa. Non è raro, infatti, trovare la rosa in vigna, come “sentinella” di possibili attacchi di parassiti. La rosa rappresenta dunque, insieme al calice, il souvenir ideale di una giornata all'insegna del gusto e della cultura del territorio.

“Ogni buona iniziativa - continua Stefàno - per consolidarsi deve arricchirsi di contenuti e rinnovarsi. Mi pare che l’apertura al pane e al comparto florovivaistico abbia colto il senso dell’innovazione offrendo di vivere nuove emozioni e nuove storie all’esigente turista enogastronomico. L’integrazione con altre importanti filiere, che rappresentano la nostra migliore produzione di qualità, saranno ulteriore fattore di attrattività per tanti appassionati e per tanti giovani che si avvicinano al mondo del vino affascinati dalla sua cultura, dal bere bene e dal buon gusto. Un cultura - conclude - significativa componente educativa anche in relazione alla sicurezza alimentare”.

 regione.puglia.it

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1625

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.