Testa

 Oggi è :  12/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

22/05/2010

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

DIOMEDE “SFORNA” INEDITI

Clicca per Ingrandire “Diomede. Tra passato e futuro” nelle sue consuete 80 pagine a colori ospita in apertura il Focus sulle emergenze culturali di Capitanata con l’intervento del rettore dell’Università di Foggia Volpe, del soprintendente ai Beni Culturali De Biase, del presidente della “Fondazione Banca del Monte” Andretta, del presidente del “Centro Studi Martella” di Peschici Rauzino e dell’ispettore onorario del MiBac De Leo.

“Paese che vai... pane che trovi” è invece lo Speciale, curato da Saverio De Magistris, dedicato alle “Vie del Pane di Capitanata”, con gli straordinari sapori, odori, colori e forme che contraddistinguono questo alimento in ognuna delle tre aree geografiche della provincia foggiana esaminate. Con una curiosità: sapevate che il pane del Tavoliere spopola nelle panetterie della Padania?

Diomede dedica la copertina e un’intervista a Tony Di Corcia, il giornalista foggiano che col suo freschissimo libro sullo stilista Gianni Versace (foto del titolo, in copertina, e 1 sotto; ndr) si è imposto a livello nazionale per l’originalità con cui ha strutturato il volume e per la qualità narrativa. Un lavoro sinergico che premia il “made in Foggia”.

I temi del razzismo sono una costante dei nostri giorni e anche se la “Giornata della Memoria” è passata, Diomede regala ai suoi lettori - in una sorta di percorso ideale - due inediti, di Joseph Tusiani e Grazia Stella Elia, che si incrociano con l’inedito storico di Maurizio De Tullio sui cosiddetti “foggiani di Mussolini”, tre illustri personalità della cultura dell’epoca che firmarono il “Manifesto della Razza” (1938) insieme al barese Nicola Pende, erroneamente considerato unico pugliese ad aver sottoscritto quell’infame testo.

Spazio anche allo sport, visto con gli occhi del passato anche se legato al presente, con la tappa di Lucera del “Giro d’Italia 2010”. Diomede racconta di quando la “carovana rosa” passò per la prima volta in Capitanata, nel 1911, tappa coincidente anche con un tragico episodio: il primo ciclista del Giro morto in corsa. I Monti Dauni spiccano per la fresca “Bandiera Arancione” assegnata a uno dei borghi più belli d’Italia, Pietramontecorvino, e Geppe Inserra coglie anche l’occasione per ricordare i pionieri della valorizzazione di queste aree interne che vent’anni dopo ritroviamo non a caso sindaci di tre perle subappenniniche.

Doveroso spazio anche al “Villaggio don Bosco”, di recente inaugurato, che fornisce l’occasione per ricordare la bella figura di don Michele de Paolis - il 90enne salesiano artefice di questa nuova opera di aggregazione sociale per i minori - e fare la storia della Comunità Emmaus di Foggia.

La promozione del territorio, una delle costanti della rivista, passa questa volta per un’azienda di Ascoli Satriano - la “Masseriola” - il cui olio fa incetta di successi a livello internazionale. Il titolare, Stefano Di Loreto, coglie però l’occasione per lamentare la scarsa cultura dell’olio sulle nostre tavole, a cominciare da quelle dei ristoratori. Un’altra azienda in primo piano è la “Inside” di Manfredonia, le cui barche solcano con successo i mari di tutto il mondo.

Ricco il panorama presente nella Sezione “Arti & Spazi” con la segnalazione di mostre e artisti, tra cui Lidia Croce, Roberto Cagiano, Franco Maruotti e Generoso D’Alessandro. La riapertura della “Chiesa dei Morti” è stato un grande evento e ce lo testimonia - con una cronaca “in presa diretta”. Marilena Dembech.

Diomede dedica un doveroso omaggio alla bella figura di Nucci Ladogana, regista cerignolano di fama nazionale, prematuramente scomparso di recente nella sua casa romana. La rivista ospita infine la prima parte della ricerca storica di Michele Ferri dedicata all’attività tipografica a Foggia nell’800 mentre nelle ultime pagine è presente una nuova rubrìca, “La Buona Notizia e La Cattiva Notizia”.

“Diomede. Tra passato e futuro” ha anche un sito, raggiungibile digitando http://www.facebook.com/l/b398e; www.diomede.koine-srl.it recentemente potenziato con nuove funzioni e diretto da Francesco De Vito. Gli interessati potranno leggere il sommario completo e alcuni articoli in anteprima. La rivista è in vendita a 3 euro mentre l’abbonamento costa solo 20 euro.

 Comunicato

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 892

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.