Testa

 Oggi è :  13/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

12/05/2010

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

IL “DISOCCUPATO DOC” PUNTA IN ALTO

Clicca per Ingrandire La vicenda di Michele Panella finisce sui tavoli che contano. Il non più “ex” ma dpendente a tutti gli effetti della fallimentare Tributi Italia - gà azienda di riscossione del Comune di Rodi Garganico - scrive a Nichi Vendola e ai settanta consiglieri regionali.

“Carissimo presidente e carissimi consiglieri. Sono certo che sappiate della vergognosa ingiustizia operata dal sindaco e dal vice del Comune di Rodi Garganico (Fg) ai danni di Michele Panella, dipendente prima di Società Mondelli Del Monte srl, poi Gestor spa, poi Tributi Italia spa. Ho parlato diverse volte con lei e con alcuni consiglieri della Capitanata. Non solo, ma vi ho aggiunto tutti e 70 su facebook, dove avete avuto la possibilità di leggere tanti link di articoli di molte testate giornalistiche, come l'ultima intervista al TgTre internet e alcune tv di Capitanata.

“Il caso Michele Panella è un caso che deve farvi riflettere, non si può rimanere in silenzio senza intervenire! Ora che sono ritornato dipendente della Soc. Tributi Italia spa, mi ritrovo ancora in un grosso problema, che non è solo mio ma di 600 e più dipendenti Tributi Italia spa (200 nella Regione Puglia). Come sa, caro presidente, l'azienda è prossima al fallimento, il Ministero del Lavoro ci ha messo in cig per un anno sino al 15 marzo 2011. E’ tutto scritto nel verbale di accordo del 9 marzo 2010 tra Ministero, sindacati e azienda. C'è stato un presidio (foto del titolo e 1 sotto; ndr) organizzato dalla Filcams-Cgil presso Ministero delle Finanze a Roma il 4 maggio 2010. Allo stato attuale non vi è alcuno spiraglio di un futuro occupazionale. Allo scadere dei 12 mesi i lavoratori andranno in mobilità.

“Caro presidente, la prego di convocarmi, perché nella precedente vostra Amministrazione, con l'assessore del Lavoro Michele Losappio, avevate dato delle prospettive di aiuto a noi circa 200 dipendenti della Soc. Tributi Italia spa che si trovano dislocati nella Regione Puglia. Chiedo l'impegno all'Amministrazione regionale di un passaggio diretto alla costituente azienda riscossione Aipa spa di Milano, azienda che opera non solo a Rodi Garganico, ma in tutta la provincia di Foggia e Bari. L'Aipa è l'azienda che sta prendendo tutti i Comuni lasciati dalla Tributi Italia. Ma non solo, nel verbale di accordo del 9 marzo 2010 fra Ministero del Lavoro, sindacati e azienda, c'è un paragrafo che dice che durante la cig deve esserci l'impegno del reimpiego dei lavoratori Tributi Italia presso le nuove aziende che operano nei Comuni!

Un accordo che non si sta rispettando! Ecco perché, caro presidente, la prego di convocarmi in Regione!

Michele Panella

 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 700

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.