Testa

 Oggi è :  24/04/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

08/05/2010

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

CHI CI PENSA E CHI NO…

Clicca per Ingrandire Entro giugno a Pietramontecorvino sarà inaugurato il Museo Virtuale dei Monti Dauni. Il nuovo sito è destinato a caratterizzarsi come una struttura modernissima, posta all’interno dell’antica Torre Normanno-Angioina del complesso di Terravecchia (foto del titolo; ndr). Grazie all’ausilio di tecnologie multimediali, i visitatori potranno compiere un viaggio virtuale dentro i 29 centri visita tematici dei Monti Dauni.

I lavori per il completamento del Museo Virtuale dei Monti Dauni, bloccati a causa della situazione di stallo che ha paralizzato la Comunità Montana fino alla definitiva soppressione, sono ripresi giovedì 6 maggio. Gli ultimi interventi porteranno a compimento un progetto di straordinaria importanza sul quale la Regione Puglia ha investito circa 450mila euro, mentre il piano complessivo inerente ai 29 centri-visita ha impegnato una somma complessiva pari a 6 milioni 200mila euro.

“Nelle scorse settimane e più volte nei mesi passati - dichiara il sindaco di Pietramontecorvino, Rino Lamarucciola (foto 1 sotto) - abbiamo ripetutamente sollecitato chi di dovere affinché i lavori ricominciassero quanto prima. Questa nuova struttura è fondamentale per far compiere a Pietramontecorvino e all’area interna della Capitanata un salto di qualità per lo sviluppo di un vero e proprio Sistema Turistico”. Una volta attivo, il Museo Virtuale dei Monti Dauni sarà aperto 365 giorni l’anno.

La Torre Normanno-Angioina di Pietramontecorvino è un imponente gioiello architettonico. Si staglia possente nel cielo, raggiungendo i 30 metri di altezza. Negli ultimi anni è stata oggetto di accurati lavori di restauro. La sua sommità, straordinario punto panoramico che domina il centro cittadino e fa estendere la vista a perdita d’occhio su vallate e colline circostanti, può essere agevolmente raggiunta grazie a un moderno sistema di scalinate interne in acciaio e vetro che unisce i vari piani ricostruiti con travi in legno lamellare (foto 2).

La Torre è stata edificata attorno al 1200 come elemento architettonico essenziale del castello. “La compattezza dell’edificio è esteticamente alleggerita da un balcone che affaccia su un cortile più piccolo, da bellissime bifore gotiche, da semplici feritoie e dai merli guelfi che decorano il terrazzo conferendogli una gentile e robusta ariosità” (da “Custodi di un’umile bellezza”, Vincenzo Francia - Books & News).

 Uff. Stampa Comune Pietramontecorvino

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 171

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.