Testa

 Oggi è :  07/08/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

08/04/2010

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

FISCO: QUALCHE CONSIGLIO IN PIU

Clicca per Ingrandire Per poter dedurre le spese è importante conservare i documenti che attestano i pagamenti fatti per le stesse: ricevute, fatture, scontrini. Le spese devono essere sostenute dal dichiarante nel "suo interesse". Per alcune tipologie di spese la deduzione è concessa anche quando la spesa è sostenuta nell’interesse di familiari fiscalmente a carico. Un familiare è a carico quando questo possiede un reddito inferiore a 2.840,51 euro.

Si possono dedurre dal reddito
- gli oneri dei contributi previdenziali e assistenziali
- gli oneri dei contributi per i fondi integrativi del servizio sanitario nazionale
- gli oneri dei contributi per forme pensionistiche complementari e individuali per un importo non superiore a 5.164,57 euro

Oltre alle spese mediche generiche e di assistenza specifica per i portatori di handicap, sono deducibili
- gli assegni periodici per il mantenimento del coniuge separato o divorziato
- erogazioni liberali a favore di istituzioni religiose
- erogazioni liberali a favore delle organizzazioni non governative
- erogazioni liberali a favore di organizzazioni non lucrative di utilità sociale, di associazioni di promozione sociale e di alcune fondazioni e associazioni riconosciute
- erogazioni liberali a favore di università, enti di ricerca ed enti parco
- rendite, vitalizi, assegni alimentari ed altri oneri
- gli oneri dei contributi previdenziali versati per gli addetti ai servizi domestici ed all’assistenza personale o familiare fino all'importo di 1.549,37 euro

I professionisti possono dedurre fino all'80%:
- delle spese per il servizio di telefonia fissa e mobile, compresi l'apparecchiatura che fornisce il servizio di comunicazione elettronica, i software necessari, le carte prepagate e ricaricabili. L'importante è documentare che il telefono o il cellulare siano usati per fini professionali o artistici

Spese con detrazioni del 19%

Nell’interesse proprio o dei familiari fiscalmente a carico
- le spese sanitarie per un importo di spesa effettuata che deve essere superiore ai 129,11 euro. Dal 1° gennaio 2008 per ottenere detrazioni fiscali sull'acquisto di un medicinale, i cittadini devono farsi rilasciare dal farmacista lo scontrino fiscale con l'indicazione del codice fiscale
- le spese sanitarie per disabili. Non ci sono limiti di importo.
- le spese per acquisto e riparazione veicoli per disabili. Spesa massima detraibile per un solo veicolo è pari a 18.075,99 euro
- le spese per cani guida (senza limite di importo) e il suo mantenimento con detrazione forfettaria di 516,46 euro  
- le spese per l’istruzione secondaria e universitaria. Le spese non devono essere superiori a quelli previsti dagli isituti statali italiani 
- le spese per attività sportive praticate da ragazzi. Per ciascun ragazzo la spesa massima detraibile è di 210 euro  
- le spese per canoni di locazione sostenute da studenti universitari fuori sede per un importo non superiore ai 2.633 euro
- le spese per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico per un importo di massimo 250 euro
- le spese sostenute dai genitori per la frequenza di asili nido da parte dei figli, per un importo non superiore ai 632 euro all'anno
- gli oneri dei contributi versati per il riscatto del corso di laurea, il quale non ha iniziato ancora l’attività lavorativa e non è iscritto ad alcuna forma obbligatoria di previdenza

Nell’interesse proprio del contribuente

- le spese sanitarie per patologie che danno diritto all’esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria pubblica
- le spese funebri. Per ciascun decesso può essere indicato un importo di 1.549,37 euro
- le spese per intermediazione immobiliare, per un importo non superiore ai 1.000 euro
le spese veterinarie per un importo di spesa effettuata che deve essere superiore ai 129,11 euro ma con un limite massimo di 387,34 euro 
- le spese per l’autoaggiornamento e la formazione sostenute dai docenti
- interessi per mutui ipotecari per l’acquisto dell’abitazione principale. Gli interessi passivi dei mutui sui quali è possibile calcolare la detrazione d'imposta del 19% è pari a 4.000 euro 
- interessi per mutui ipotecari per l’acquisto di altri immobili stipulati prima del 1993, l'imporo da detrarre non può essere superiore a 2.065,83 euro
- interessi per mutui contratti dopo il 1997 per recupero edilizio, l'imporo da detrarre non può essere superiore a 2.582,28 euro
- interessi per mutui ipotecari stipulati per costruire l'abitazione principale. La detrazione spetta su un importo massimo di 2.582,28 euro
- interessi per prestiti o mutui agrari. L'importo non può essere superiore a quello dei redditi dei terreni dichiarati
- assicurazioni sulla vita e contro infortuni. L'importo non deve superare complessivamente i 1.291,14 euro 
- le erogazioni liberali a favore di: partiti politici, Onlus, società ed associazioni sportive dilettantistiche, società di mutuo soccorso, associazioni di promozione sociale, società di cultura "La Biennale di Venezia", attività culturali ed artistiche, enti operanti nello spettacolo, fondazioni operanti nel settore musicale.

Spese con detrazioni del 20%

- le spese per sostituzione di frigoriferi e congelatori di classe non inferiore alla A+. L'importo non può essere superiore a 1.000 euro  
- le spese per l’acquisto e l’installazione di motori ad elevata efficienza. L'importo non può essere superiore a 7.500 euro 
- le spese per l’acquisto e l’installazione di variatori di velocità. L'importo non può essere superiore a 7.500 euro
- le spese per l'acquisto di mobili, elettrodomestici, tv e computer destinati all'arredo di immobili ristrutturat. L'importo non può essere superiore a 2.000 euro

Spese con detrazioni del 36%

- le spese per gli interventi di recupero e ristrutturazioni del patrimonio edilizio e boschivo. Il limite di spesa a cui applicare la percentuale è di 48.000 euro

Spese con detrazioni del 55%

- le spese per interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti
- le spese per l’installazione di pannelli solari
- le spese per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale

Detrazioni per i canoni di locazione
- detrazione per gli inquilini di alloggi adibiti ad abitazione principale
- detrazione per i giovani di età compresa tra i 20 e i 30 anni che stipulano un contratto di locazione per l’abitazione principale
- detrazione per i lavoratori dipendenti che trasferiscono la propria residenza per motivi di lavoro

 intrage.it

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 78

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.