Testa

 Oggi è :  20/09/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

15/03/2010

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

“SPORT DEI BOSCHI”: MEGLIO DI COSI…

Clicca per Ingrandire Ok, la formula è giusta. Con la sesta edizione del Campionato Mediterraneo Open di corsa orientamento la Puglia ha dimostrato una volta di più di riuscire a “fare sistema” nella diffusione e promozione dello “sport dei boschi”: tre province coinvolte, migliaia di visitatori entusiasti, dalla Foresta Umbra allo Ionio, alto gradimento dei 350 atleti partecipanti in rappresentanza di ben quattordici Paesi, perfettamente a loro agio grazie alla calorosa accoglienza loro offerta.

Non si poteva registrare riscontro diverso, sulla scorta dell’impegno e della collaborazione garantita dai Comuni dell’area garganica: Peschici, Rodi, Ischitella, Vico del Gargano, ormai pienamente inseriti nel circuito internazionale della disciplina, oltre a quelli di Monopoli e Castellaneta, teatro del Mediterranean Gran Prix coi rispettivi centri storici (foto del titolo, autorità e atleti; ndr).

La manifestazione, organizzata dal Park World Tour Italia presieduto da Gabriele Viale, in collaborazione con la Provincia di Foggia e la Provincia di Bari, si è contraddistinta anche nel 2010 per l’elevato tasso agonistico, innalzato, oltre che dalla consueta partecipazione degli atleti scandinavi, sempre qualificata, dalla presenza dei due campionissimi svizzeri, Simona Niggli Luder e Daniel Hubmann, esponenti di una scuola emergente che non a caso ha dominato anche in Puglia.

Per la prima volta nella storia della manifestazione, il programma ha abbinato alle gare della categoria Assoluti le finali provinciali dei Giochi Sportivi Studenteschi delle province di Foggia e Bari, grazie all’operosità del coordinatore delll’Ufficio Scolastico Regionale, prof. Marino Pellico, che ha celebrato il gemellaggio dei più forti interpreti della disciplina con centinaia di studenti provenienti da decine di istituti, sulla scorta della sinergia Scuola-Ambiente-Orienteering (foto 1 sotto, esibizione di ragazzi).

Incoraggiate dall’ennesima esperienza positiva, le istituzioni regionali, con in testa l’Azienda di Promozione Turistica della Provincia di Foggia, si preparano all’organizzazione di ulteriori appuntamenti mirati alla destagionalizzazione dei flussi turistici, come la terza edizione dei Five Days di orienteering previsti sul Gargano in autunno, strizzando l’occhio a quell’appuntamento mondiale che consacrerebbe definitivamente la Puglia ad avamposto mediterraneo dell’orienteering.



 Comunicato stampa

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 3480

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.