Testa

 Oggi è :  21/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

14/03/2010

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

LA BRISCOLA, GIOCO NAZIONALPOPOLARE

Clicca per Ingrandire Seppure si giochi in un numero assolutamente considerevole di Paesi (sostanzialmente tutti quelli del Sud Europa, Balcanici e Nord Africani) la “Briscola” viene considerata un gioco italiano, ritenendo l’Italia il suo luogo d’origine. In realtà sull’argomento ci sono parecchie dispute perchè sembra che il gioco della briscola fosse il passatempo preferito dei soldati francesi e dei marinai olandesi durante il periodo a cavallo fra il Cinquecento e il Seicento.

Al di là delle controversie irrisolte, “il segreto del suo successo” e della sua diffusione risiede probabilmente nel fatto che il gioco sia estremamente semplice da imparare (ci sono davvero poche regole) e veloce nel suo sviluppo. Altro fattore che favorisce la popolarità della briscola è la non necessità di essere grandi giocatori di carte: l’abilità incide molto meno che in altri giochi mentre la fortuna svolge spesso un ruolo determinante: grandi giocatori di carte perdono frequentemente con principianti assoluti se in quella mano le carte buone le ha avute il novizio.

Da oggi si può giocare a briscola anche on line: il gioco infatti è entrato a fare parte della piattaforma
SNAI nella modalità “Real Money”. Le partite giocabili sono “uno contro uno” con la vittoria assegnata a chi raggiunga almeno 61 punti. Le regole sono esattamente quelle della briscola classica, con la possibilità di scegliere fra carte “piacentine” e “francesi”. Non c’è necessità di installare alcun software e quindi fra le opzioni Snai c’è ora anche la possibilità di partecipare a queste partite con i "Sit&Go" che variano dai 50 centesimi di euro ai 100 euro.


LE REGOLE DELLA BRISCOLA = Si gioca con 40 carte e i giocatori possono essere 2 o 4 (o più). Le carte usate sono di solito quelle coi semi di danari, bastoni, spade e coppe. Di queste carte esistono varie versioni: ci sono le toscane, le napoletane, le trevigiane, le triestine...

Per semplificare la descrizione, vediamo il caso in cui i contendenti siano due (ma le regole valgono anche se diventino 4). Un giocatore, alternativamente, mescola le carte. Ne dà poi tre all’altro e tre a sé. L’ultima carta del mazzo viene voltata e col suo seme definisce la "briscola". Inizia a giocare chi non ha fatto le carte e mette una carta sul tavolo. L’altro giocatore risponde con una carta. Le carte hanno un “valore” e un “punteggio”. Il “valore” è quello scritto sulla carta e va, nell’ordine dal 2 al 7, seguiti da fante, cavallo, re e infine dal tre e dall’asso.

Il “punteggio” è zero per ogni carta tranne che per:
il fante che vale 2 punti;
il cavallo che ne vale 3;
il re che ne vale 4;
il tre che ne vale 10;
l’asso che ne vale 11.

Vince ogni mano (20, se i giocatori sono due) chi ha giocato per primo, a meno che:
• i semi delle due carte siano uguali, ed in questo caso vince la carta col punteggio più alto o, a parità di punti, col valore più alto (il 7 vince il 6).
• il secondo abbia giocato una carta col seme di briscola; se anche il primo ha giocato una briscola si applica la regola precedente.

Chi ha vinto raccoglie le due carte e pesca la prima carta disponibile dal mazzo (se ce ne sono ancora). Chi ha perso pesca per secondo. Chi ha vinto gioca per primo una nuova mano. Le mani sono in tutto 20, come si diceva, e l’ultima carta a essere raccolta è quella che indica il seme di briscola. Vince chi fa, alla fine, più punti. Se entrambi fanno 60 punti la partita è patta.

Il gioco ha una strategia, ma, se non la conoscete, è bene che la impariate a vostre spese. E adesso… BUONA PARTITA!

 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 9413

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.