Testa

 Oggi è :  26/01/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

06/03/2010

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

MONTI DAUNI: TURISMO DI QUALITA

Clicca per Ingrandire La Regione Puglia, per bocca dell’assessore al Turismo Magda Terrevoli (foto del titolo; ndr), s’impegna a riesaminare la questione relativa all’esclusione dei Monti Dauni dal Programma Operativo Interregionale (Poin) sul Turismo e dal Programma Attuativo Interregionale per il rilancio turistico del Mezzogiorno: è quanto emerso venerdì 5 marzo a Orsara, in occasione della “giornata arancione” (foto 1-2, degustazioni e visita alla Grotta di San Michele). Martedì 9 marzo, i 29 sindaci dell’Appennino Dauno si confronteranno a Bari col dirigente responsabile incaricato per trovare la soluzione a un problema da 1miliardo e 800 milioni di euro.

A tanto ammontano i fondi previsti dai due programmi che coinvolgono 8 regioni del Mezzogiorno, Puglia compresa. Rassicurazioni anche da Antonio Pepe, presidente della Provincia di Foggia, sul rinnovato impegno dell’Amministrazione nel considerare con occhi nuovi i Monti Dauni, area del Foggiano al quale la Capitanata deve gli ultimi e più lusinghieri risultati per ciò che attiene al turismo di qualità. La dichiarata attenzione di Regione e Provincia rappresenta il lato migliore di una giornata, quella di venerdì, cui hanno partecipato, oltre ai già citati rappresentati di via Capruzzi e Palazzo Dogana, il vicesindaco di Foggia Lucia Lambresa, i sindaci di Pietramontecorvino e Celle di San Vito, il vicesindaco di Alberona Leonardo De Matthaeis, il console Touring Severino Cannelonga, il presidente della commissione pugliese Pari Opportunità Rosa Cicolella e 10 delegazioni dei comuni dei Monti Dauni.

Sala consiliare strapiena, con una importante presenza di cittadini curiosi di ammirare la “Bandiera Arancione” (foto 3), il drappo che simboleggia il marchio di qualità turistico ambientale assegnato ufficialmente al Comune di Orsara dal Touring Club Italiano lo scorso 8 gennaio. “C’è un’attenzione che cresce nei confronti di Orsara di Puglia e del modello rappresentato da quei Comuni che, come il nostro, stanno lavorando per dare all’area una prospettiva diversa dalla marginalità” dichiara il sindaco Mario Simonelli.

“Negli ultimi anni - aggiunge, - facendo sinergia coi privati, siamo stati in mezzo mondo per promuovere la cultura, i paesaggi e i sapori del nostro borgo: i risultati stanno arrivando, ne sono testimoni non solo i riconoscimenti ottenuti, ma anche l’incremento di visite e di presenze turistiche che hanno messo in moto l’economia della ristorazione e della ricettività”. “Provincia e Regione devono fare la loro parte - afferma Biagio Dedda, assessore al Turismo di Orsara di Puglia, - noi stiamo facendo la nostra, anche grazie al lavoro di squadra con la Proloco, i privati, le associazioni e il tessuto più attivo della comunità orsarese”.

 Uff. stampa Comune di Orsara di Puglia

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 856

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.