Testa

 Oggi è :  16/06/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

11/01/2010

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

R-EVOLUTION GARGANICA: RIFLESSIONI A GOGO

Clicca per Ingrandire Tre minuti per scoprire il vuoto di quindici anni. Quello che non è stato possibile dire in quel tempo giusto ed essenziale vorrei poterlo esprimere qui. Credo risalga al 1994 l'ultima assemblea di garganici appassionati alla quale ho partecipato. Erano frequenti le occasioni in cui ci si incontrava, spesso ci si scontrava, ai tempi della istituzione del Parco Nazionale del Gargano. La partecipazione a quegli incontri, in quasi tutti i Comuni, vedeva gli oppositori del Parco schierati a difesa della libera caccia, ma era un pretesto. La verità vera era un'altra: gli interessi legati all'edilizia senza regole.

Tant'è che a tutt'oggi la preoccupazione principale è quella di non approvare il Piano del Parco. Paura di perdere la sovranità delle Amministrazioni comunali sul territorio essendo questo, per alcuni, l'unico valore riconosciuto: l'edilizia. Ma all'incontro “R-Evolution” di Vico del Gargano, per festeggiare il primo compleanno dell'Associazionismo Attivo ad opera della vichese "Io Sono Garganico" e della montanara”Obiettivo Gargano”, per la prima volta risuonano altre parole sull'edilizia.

Ospite del sindaco vichese Luigi Damiani, presente Carmine D'Anelli (primo cittadino di Rodi Garganico; ndr), il sindaco di San Nicandro Costantino Scqueo ha parlato di altro valore d'uso del territorio e della sua cura per poter offrire il Gargano al turismo. Così pure qualche operatore, a cominciare dal nostro ospite Gaetano Berthoud, ispiratore dell'iniziativa. Sono circolati i concetti di cura, tutela, recupero. Un’altra idea di prendere in custodia il territorio per poter condire con una più squisita idea di accoglienza (“vi accogliamo tutto l'anno”) ed esercitare al meglio l'attività turistica sul Gargano (tema della serata).

Questo dato, importante anche perché fatto proprio dai più giovani, ragazze e ragazzi delle Associazioni presenti, denuncia un grande assente della serata in questo dibattito: il Parco. Di certo assente non per colpa degli organizzatori. Già, il Parco Nazionale del Gargano, nato il 1991 quando questi ragazzi non avevano ancora visto la luce (cosa ne sanno?), è stato richiamato nel solo intervento di Franco Salcuni di “FestAmbiente Sud”. E’ sparito perfino dai ragionamenti quel Parco cui abbiamo dedicato tutta la nostra passione e affidato, da molti di noi, le speranze di un futuro lavoro possibile. Che fine ha fatto?

Simpatico e spigliato, Emanuele Sanzone, dell'Associazione "Schiamazzi" di Cagnano Varano (per tutta la serata ha portato il ritmo dei tre minuti) diceva rivolgendosi agli amministratori convenuti, e a Nicola Vascello, e a Gianni De Leonardis: “Fate in modo di farci ritornare, dopo i nostri studi. Create per noi, qui, le condizioni di un lavoro. Noi amiamo il Gargano”. Una richiesta semplice, onesta e disarmante, ma assolutamente vera.

E’ proprio la buona amministrazione - quella che non pensa al consumo istantaneo del territorio come unica risorsa possibile - la sola capace di creare occasioni di lavoro buono e onesto. D'altronde, aggiungo io, l'esperienza della Puglia Migliore con Nichi Vendola è stata proprio questa: intervenire, per tantissimi giovani e precari, e per molte imprese, con le politiche per l'ambiente, la cultura, l'innovazione tecnologica, per promuovere territorio e sviluppo, economia, creare lavoro e tanto fermento culturale (Bollenti Spiriti, Principi Attivi, ritorno al futuro, Puglia film Commission, Carpino Folk Festival, Notte della Taranta).

Il mio augurio a questa “R-Evolution”, dopo il suo primo compleanno, è che possa continuare a dedicare in un prossimo futuro questi preziosissimi “3 Minuti”, per capire che fine ha fatto il Parco e, se ha voglia, altri “3 Minuti” per conoscere “Sentinelle del mare”, un progetto di turismo scientifico, naturalistico ed escursionistico atto a recuperare il patrimonio artistico delle Torri marino-costiere del Gargano… e tanto altro.

Gianfranco Pazienza

 FB

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 677

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.