Testa

 Oggi è :  23/01/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

12/12/2009

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

UN NATALE TUTTO BLU

Clicca per Ingrandire Polignano a Mare in festa con “Blu Natale” dal 16 al 28 dicembre 2009. Mercatini, spettacoli e musica nei vicoli suggestivi del centro storico per immergersi nell’atmosfera più bella dell’anno. L’evento, organizzato dalla Pugliastyle Group col patrocinio del Comune (Assessorato al Turismo) in collaborazione con gli sponsor: Saverio Di Palma, Donna Gina e San Tommaso, si inaugura mercoledì 16 dicembre, ore 17, con i mercatini “Le papille del gusto”: itinerario eno-gastronomico che comincia in Piazza dell’Orologio per poi seguire verso Piazza San Benedetto. “L’Amministrazione crede in queste iniziative - dichiara l’assessore al Turismo Mimmo Ruggiero - perché dobbiamo destagionalizzare l’offerta turistica e rendere Polignano accogliente tutto l’anno. Solo in questo modo potremo avere uno sviluppo reale e portare un beneficio alla collettività”.

L’INIZIATIVA = “Si proporranno prodotti tipici natalizi locali e della provincia di Bari”, spiega Massimo Tarantino, direttore artistico dell’evento che unisce in Blu Natale due atmosfere: il mare e la musica, indimenticabile quella di Domenico Modugno. E aggiunge: “Favoriremo un incontro tra gusto e tradizione, quasi un gemellaggio tra Polignano a Mare e altri paesi del Sud Est barese, all'insegna del turismo e della gastronomia tipica. Scopriremo come a Polignano è possibile gustare il panettone tradizionale, realizzato seguendo un’antica ricetta con preparazione artigianale e così facendo valorizzeremo i prodotti d’eccellenza degli artigiani di Noci, Conversano, Monopoli, Mola …”.

I mercatini resteranno aperti fino al 23 dicembre a partire dalle ore 17. Volontariamente potranno aprire anche la mattina. Intanto, lunedì 21, alle 18 nel centro storico, da non perdere l’appuntamento con lo spettacolo di “I Giullari”. Musici in costume da giullari, trampolieri, sputafuoco, giocolieri, maghi, personaggi giganti, si esibiranno in una sfilata-spettacolo itinerante che catapulterà bambini e adulti in un’atmosfera da fiaba indimenticabile. Accompagnata da musiche medievali percorrerà il cuore pulsante del centro storico, passando attraverso Piazza dell’Orologio verso i periferici balconi a picco sul mare, giungendo a Piazza San Banedetto per tornare, attraverso le mura, all’arco Marchesale, punto di partenza del corteo.

Quindi, martedì 22 dicembre, alle 21 in piazza dell’Orologio, concerto “Coro Gospel” (scalinata della Chiesa): è la musica a trasportare il visitatore in un’atmosfera suggestiva resa magica anche dalle luminarie che decoreranno il borgo antico. Così passeggiando tra i suoi vicoli si potranno ascoltare canti e inni natalizi. E non solo. Il coro, di circa 40 elementi, canterà anche il Nabucco e l’Aida. E domenica 27, alle 20 in Piazza Aldo Moro, uno spettacolo per i bambini che affascinerà anche gli adulti: “Circus Cabaret”, spettacolo circense. “E un formidabile contenitore di numeri tra cabaret e circo tradizionale - spiega Tarantino. - Gli artisti, trepidanti per la loro esibizione e servi di scena impacciati, avranno in pugno lo spettacolo e gli spettatori che diventeranno anch’essi protagonisti. Non mancherà il gran finale con numeri di fuoco”.

Ultimo appuntamento di Blu Natale è lunedì 28 dicembre, ore 19.30 in Piazza Aldo Moro con “Mr. Sardella Show” uno spettacolo di giocoleria e arti circensi. “Il Mr. Sardella Show - continua Tarantino - nasce dal desiderio di creare il cerchio alla ricerca di una perfezione, possibile solo se vissuta attraverso i sogni e la fantasia. In eleganti abiti circensi l’artista richiama l’attenzione del pubblico ed ecco che prende forma il cerchio. Cerchio creato dall’entusiasmo del pubblico, il quale riesce ad avvertire la generosità e la sincerità del protagonista che fino in fondo regala se stesso in uno spettacolo dove la tecnica diventa poesia, dove tutto si trasforma e diventa sempre più difficile dire se si tratti di danza, giocoleria o teatro di strada.

“Cerchio - conclude - creato dal protagonista che apre e chiude lo spettacolo come se viaggiasse su una linea che parte da dove poi finisce, linea lungo la quale il pubblico viene introdotto a numerose forme d’arte, dove la tecnica diventa danza, dove si celebra la pura tecnica attraverso giochi di palline e clavette; dove la tecnica e la danza si legano nell’arte del contact, dove l’ironia e al tempo stesso l’intensità si materializzano insieme al fuoco che chiude lo spettacolo raccogliendo fantasie, emozioni e sogni con la consapevolezza di riaccenderli all’apertura di un nuovo cerchio”.

Info: 329.38.03.095-320.46.75.537

 Comunicato stampa

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1781

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.