Testa

 Oggi è :  29/01/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

26/11/2009

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

CELENZA VOLA CON L”ELIPORTO

Clicca per Ingrandire Procedono speditamente i lavori per la costruzione dell’eliporto di Celenza Valfortore. L’elistazione - che avrà funzione di elisoccorso, protezione civile e incremento trasporti a fini turistici - rivestirà un ruolo d’importanza strategica perché servirà tutti i paesi dei Monti Dauni. I lavori sono iniziati lo scorso maggio e la costruzione della piattaforma e delle opere di completamento è a buon punto. L’eliporto fa parte della rete eliportuale pugliese, nata per coprire le aree della regione di più difficile accesso e viabilità.

Le elisuperfici sono in tutto 14, di cui 8 situate in Capitanata: due a Foggia, una a San Giovanni Rotondo, Vieste e Peschici, due sulle Isole Tremiti e, infine, la struttura celenzana. I costi per la realizzazione del progetto di proprietà della società “Aeroporti di Puglia” ammontano a circa 286mila euro, finanziamento stanziato dalla Regione Puglia. “La realizzazione dell’eliporto ci darà un’ulteriore spinta per ottenere il marchio di qualità turistico-ambientale della ‘Bandiera Arancione’ - dichiara il sindaco Francesco Santoro (foto del titolo; ndr). - Abbiamo tutte le carte in regola per raggiungere questo traguardo soprattutto dopo il riconoscimento Paese ospitale 2009”.

Il primo cittadino fa riferimento al premio, vinto un mese fa, consegnato al Comune celenzano per la “bellezza del paesaggio”, l’interesse storico-culturale, le qualità dell’evento “Vivi il borgo”, le valutazioni lusinghiere su “accoglienza e ospitalità”. Al Comune di Celenza sono stati consegnati una targa e la segnaletica turistica per individuare il borgo come quello cui è stato riconosciuto il premio “Paese Ospitale 2009”. Il Comune è riuscito a vincere soprattutto grazie al successo, ottenuto questa estate, con l’iniziativa “Vivi il borgo”, manifestazione che ha coinvolto migliaia di persone in un evento capace di far riscoprire la storia, i luoghi più significativi, i monumenti, le tradizioni e i prodotti tipici del paese.

Per quanto riguarda l’ambiente, invece, nel marzo scorso è partita la raccolta differenziata che riguarda carta, plastica e vetro, mentre già dal 2004 è attiva la raccolta dei beni durevoli che si svolge a domicilio e in maniera completamente gratuita. Celenza, inoltre, fa parte del distretto culturale “Daunia vetus”, composto dalla Provincia di Foggia, dalla diocesi di Lucera-Troia e da altri nove Comuni. “Il turismo, la bellezza del borgo, la salvaguardia dell’ambiente e la cultura sono i nostri punti di forza”, conclude Santoro.

 Uff. Stampa Comune Celenza Valfortore

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 618

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.