Testa

 Oggi è :  17/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

21/09/2009

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

CHI HA VINTO IL “PREMIO LUPO”?

Clicca per Ingrandire La quarta edizione del Premio Lupo, concorso di scrittura patrocinato da Regione Puglia e Provincia di Foggia che mette insieme sette Comuni dei Monti Dauni, ha i suoi vincitori. La Commissione giudicatrice, presieduta da Lucia Berardino (dirigente dell’Assessorato alla Cultura della Regione Puglia), si è riunita a Castelluccio Valmaggiore e ha stilato la graduatoria dei lavori migliori. I nomi dei vincitori saranno resi noti nei prossimi giorni sul sito ufficiale www.premiolupo.it. La premiazione si terrà il prossimo 10 ottobre, dalle ore 10, nella sala polivalente dell’istituto scolastico comprensivo di Faeto.

Quest’anno i lavori presentati sono stati 88, mentre hanno avuto accesso alla valutazione 83 elaborati: 62 per la sezione degli adulti e 21 per la sezione degli adolescenti. L’iniziativa è organizzata dai Comuni di Roseto Valfortore, Alberona, Biccari, Bovino, Castelluccio Valmaggiore, Deliceto e Faeto. La scelta di scegliere Faeto per la cerimonia di premiazione è dovuta a una novità di questa quarta edizione: i lavori premiati saranno tradotti nella lingua francoprovenzale, idioma ancora vivo nel borgo faetano.

Il concorso di scrittura ideato quattro anni fa ha un duplice obiettivo: da un lato, si propone di valorizzare il patrimonio di storia e cultura rappresentato dai Comuni dei Monti Dauni; dall’altro, intende essere un utile strumento per invogliare giovani e adulti a esercitare la propria creatività e usarla per promuovere paesi, tradizioni e valori che rappresentano le radici culturali di un vasto territorio. Due le sezioni del concorso: i giovani partecipanti, compresi nella fascia d’età dai 13 ai 18 anni, potranno vincere un pc portatile, una videocamera digitale e un iPod. Gli adulti, invece, concorreranno per l’assegnazione dei premi da 1000, 700 e 500 euro.

Nel 2008 sono state le donne a dominare la scena del premio: per la sezione “adulti” il primo gradino del podio andò a Maria Cristina Sacchetti con “A spasso nel tempo”; per i giovani, invece, l’opera migliore fu quella di Chiara Grieco con “I mesi del Sud”. Il dominio del gentil sesso, nel 2008, è stato confermato dai secondi posti di Lucia Sallustio (sezione adulti, con l’opera “Al poggio”) e della giovane Elisa Notarangelo grazie al racconto intitolato “La grande paura del monte”.

Alla scorsa edizione del “Premio Lupo” hanno partecipato 60 persone: 46 adulti e 14 ragazzi compresi nella fascia d’età che va dai 13 ai 28 anni. Le loro storie, i loro racconti, hanno il pregio di navigare con le parole tra i colori e le onde emotive che il paesaggio e la cultura dei Monti Dauni riescono a suscitare nell’animo. Il concorso, infatti, è riservato a quanti hanno la voglia e l’amore di narrare vicende e piccole storie che abbiano come ispirazione i paesi dell’entroterra di Capitanata.


 Uff. Stampa Comune Roseto V.

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1015

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.