Testa

 Oggi è :  12/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

08/09/2009

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

VENEZIA-VICO: CHE FEELING… CON FERRUCCIO

Clicca per Ingrandire Di ritorno da Venezia, il regista vichese Ferruccio Castronuovo, dopo la proiezione del suo film “Appunti sul film di Federico Fellini LA CITTA’ DELLE DONNE”, ha raccontato la sua emozionante esperienza al 66° Festival del Cinema. Accolto come un personaggio importante, con tanto di motoscafo, al suo arrivo alla stazione di Santa Lucia, una volta arrivato al Lido è stato poi accompagnato in auto al Grand Hotel Hungaria.

“Al palazzo del cinema - dice Castronuovo, - tra la folla in attesa dei grandi nomi del cinema, era più difficile che qualcuno si accorgesse di me, ma poi all’ingresso della Sala Perla, ho incontrato un caro amico, Gianni Ippoliti, con il quale ho lavorato per molti anni per realizzare il programma televisivo “Scene da un matrimonio” condotto da Davide Mengacci. Poi, Donatella, una graziosa ragazza dell’organizzazione del Festival, mi ha accolto e scortato fino alla sala di proiezione”.

Sul catalogo ufficiale del Festival il film di Castronuovo viene così descritto: “Sinossi, Making of del capolavoro di Fellini LA CITTA’ DELLE DONNE che mostra un’inedita visione di un set felliniano: preparazione delle scenografie, creazione del trucco, direzione degli attori. Il cambio di prospettiva ci permette di vedere un’insolita scherzosa intervista a Marcello Mastroianni, un breve incontro con il capomacchinista storico del maestro ma soprattutto un Fellini in azione in diversi momenti delle riprese. Castronuovo consegna alla storia del cinema un documento unico e straordinario”.

Alla fine della proiezione applausi e congratulazioni sia da parte degli addetti ai lavori che da parte del numeroso pubblico presente in sala. “ Per me, questo non è un punto di arrivo ma di partenza - aggiunge Castronuovo. - Infatti è un periodo di importanti progetti: sono in fase finale le riprese di un film realizzato da un regista francese, Thierry Gentet, in cui racconto momenti e storie legati alla mia vita e alla mia presenza nel cinema. Altro progetto molto importante, più volte iniziato e poi momentaneamente accantonato - conclude, - un film ispirato al mondo dei sogni e dei ricordi del periodo trascorso con Fellini, che porterà sul grande schermo una storia molto originale. tutta ambientata nello splendido scenario del Gargano.

Michele Lauriola

 fuoriporta

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 951

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.