Testa

 Oggi è :  22/05/2022

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

11/08/2009

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

OPEN NIGHT E CORTEO STORICO: DI TUTTO DI PIU

Clicca per Ingrandire Prima l’Open Night, poi il Corteo Storico dei “monaci guerrieri”: giovedì 13 e venerdì 14 agosto, l’Orsara Estate offre due tra gli avvenimenti più suggestivi cui si può assistere in provincia di Foggia. L’Open Night, alla sua quinta edizione, si caratterizzerà come una vera e propria maratona di eventi che comincerà il 13 agosto alle 21.30 e continuerà fino al mattino con concerti, mostre, shopping notturno, sport e una lunga serie di iniziative capaci di animare ogni angolo del borgo.

L’organizzazione dell’evento è stata affidata alla ProLoGio, il gruppo dei giovani della Proloco. Il 14 agosto, invece, sarà la volta della sfilata che rievoca il periodo dei Cavalieri Calatrava (foto del titolo; ndr). Partenza alle 18.30 da Largo San Michele, con la presenza del gruppo di sbandieratori provenienti da Lucera (foto 1 sotto) e degli arcieri di Pietramontecorvino.

Il Corteo Storico, coi suoi costumi e simboli, abbraccia circa due secoli di storia caratterizzati dalle fitte relazioni diplomatiche e religiose tra Orsara di Puglia e la città spagnola di Leon. La manifestazione prevede quattro spettacoli di abilità e altrettante rappresentazioni rievocative che fanno riferimento a narrazioni e documenti pubblicati all’interno del volume “Sulle orme dei Calatrava”, edito dalla Proloco di Orsara di Puglia e realizzato da Anna Mur y Raurel, studiosa dell’Istituto Austriaco di Madrid.

Saranno quattro le regine che sarà possibile vedere sfilare: l’imperatrice Berenguela, la regina Urraca, la regina Teresa del Portogallo e la regina madre Maria de Molina. Si tratta delle sovrane - legate alla corona del Leon - che hanno avuto a cuore le sorti dell’Abbazia Sancti Angeli di Orsara di Puglia (il complesso abbaziale oggi detto “dell’Annunziata”).


LA SCHEDA DEI MONACI GUERRIERI
ORIGINI - In Spagna, nel 1155, musulmani e cristiani si contendono una fortezza. I primi la chiamano Kalaat Rawah, per i secondi, invece, è la fortezza di Calatrava. Al rifiuto dei Templari di difendere il sito conteso, l’abate cistercense Raimondo Serrat e il frate converso Diego Velasquez accettano di presidiare la fortezza fondando l’ordine dei cavalieri di Calatrava, i monaci guerrieri, approvato da papa Alessandro III il 25 settembre 1164. La storia degli impavidi Calatrava sarà destinata a incrociarsi con quella di Orsara di Puglia.
LO SCONTRO CON FEDERICO II - Ufficialmente l'insediamento di un ordine cavalleresco a Orsara è motivato dal desiderio di Teresa, regina di Leon, di gratificare i Calatrava che l'hanno appoggiata e sostenuta. Ma altri ipotizzano sia un tentativo da parte del Papa di contrastare Federico II che, proprio in quel periodo, sta dislocando contingenti di musulmani nella vicina Lucera.
IL CAVALIERE LATIN LOVER - Col tempo i Calatrava modificano il loro costume e l'ordine perde le caratteristiche iniziali: appartenervi diviene un semplice titolo onorifico. Personaggi di una certa importanza che ne faranno parte saranno Papa Bonifacio VIII, re Ferdinando il Cattolico, numerosi cardinali e Don Miguel Manara Vicentelo De Leca Colona di Siviglia che Dumas identifica col leggendario latin lover Don Giovanni.

 Uff. Stampa Comune Orsara di Puglia

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 2418

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.