Testa

 Oggi è :  24/11/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

06/08/2009

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

“SUL MIO TERRENO CACCIA VIETATA”

Clicca per Ingrandire E’ in vigore dal 3 agosto scorso il “Regolamento regionale” 30 luglio 2009 n.17 attuativo del “Piano faunistico venatorio regionale 2009/2014” (validità quinquennale). Il regolamento è adottato in ottemperanza alla Legge regionale n.27/98 istitutiva delle norme di protezione della fauna selvatica e di regolamentazione dell'attività venatoria.

Col Piano faunistico venatorio regionale e sulla base della individuazione dei piani faunistici venatori provinciali, la Regione istituisce: 1. oasi di protezione, 2. zone di ripopolamento e cattura, 3. centri pubblici e privati di riproduzione della fauna selvatica allo stato naturale, 4. ambiti territoriali di caccia (ATC). Nel corso del quinquennio di validità del piano, la Regione provvede all'aggiornamento dello stesso inserendo e segnalando i nuovi territori vincolati.

Centri privati di produzione selvaggina, aziende faunistico-venatorie e aziende agri-turistico-venatorie possono essere istituite dalla Regione, su richiesta degli interessati, sino al raggiungimento delle percentuali previste dallo stesso piano, anche successivamente alla sua approvazione.
S’informano gli interessati che il regolamento è pubblicato nel Bollettino ufficiale regionale n.119 del 3 agosto 2009 e da questa data decorrono i termini per la RICHIESTA MOTIVATA ALLA REGIONE DA PARTE DEL PROPRIETARIO O CONDUTTORE DI UN FONDO SU CUI S’INTENDE VIETARE L’ESERCIZIO DELLA ATTIVITA’ VENATORIA.

Fissata, intanto, al 20 settembre 2009 l’apertura generale della stagione venatoria. Terminerà il 31 gennaio 2010. Lo prevedono Programma e Calendario venatorio regionale 2009/2010 approvato dalla giunta regionale. “Adempiamo a questo ulteriore passaggio – ha dichiarato l’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Dario Stefàno - con l’approvazione del Calendario venatorio, (cui hanno aderito anche le associazioni ambientaliste; ndr) che rappresenta la sintesi di uno sforzo compiuto insieme al Comitato Tecnico Faunistico Venatorio regionale”.

Il programma prevede per l’esercizio dell’attività venatoria tre giornate settimanali fisse: mercoledì, sabato e domenica. Solo ed esclusivamente per il periodo compreso tra il 12 ottobre e il 15 novembre 2009, le giornate di caccia consentite saranno due settimanali fisse, precisamente il mercoledì e la domenica, e una a scelta del cacciatore, ad esclusione del martedì e venerdì, giornate di silenzio venatorio. In deroga ai succitati periodi, ed esclusivamente per i residenti in regione, l’attività venatoria sarà consentita nei giorni 2, 6, 9, 13 e 16 settembre, limitatamente ad alcuni territori e ad alcune specie.

Info: per qualunque notizia al riguardo è possibile rivolgersi all’Ufficio Caccia del Servizio Caccia e Pesca dell’Assessorato, oppure consultare il sito della Regione Puglia, sezione “Attività faunisitico-venatorie.

 Uff. stampa Regione + Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 2096

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.