Testa

 Oggi è :  12/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

03/08/2009

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

DOLCI, PANCOTTO E ASPARAGI CONTRO LE MALFORMAZIONI

Clicca per Ingrandire Martedì 4 agosto, l’Estate Carlantinese apre il sipario su uno spettacolo dedicato ai “50 anni di storia dello Zecchino d’oro”. Doppio appuntamento il 5 agosto: con la “Festa del dolce” si potrà contribuire a raccogliere fondi per la lotta alla spina bifida; in serata sarà la volta della “Sagra di pancotto e asparagi”. A Carlantino, l’appuntamento con la Festa del Dolce, divenuto ormai una consuetudine, è molto sentito. I dolci della tradizione - sapientemente preparati in casa da nonne, mamme e figli che vogliano cimentarsi ai fornelli - sono lo squisito pretesto di un evento che si ripete da ormai diversi anni, raccogliendo adesione e partecipazione convinte di tutto il paese.

Acquistando uno o più prodotti delle ricette dolciarie tradizionali del paese sarà possibile contribuire alla lotta contro una terribile malattia, la spina bifida. In America, dove è stato condotto l’ultimo studio su questa patologia, è stato stimato che per un dollaro speso per fortificare gli alimenti si hanno 4,7 dollari di benefici e risparmi. Basta, dunque, una corretta ed equilibrata alimentazione della madre, abbinata all’assunzione di alimenti contenenti acido folico in epoca preconcezionale, per prevenire una patologia dalle tragiche conseguenze.

Il costo medio di un portatore di spina bifida è stimato in 532mila dollari, il costo totale durante tutta la vita è di circa 2 milioni di dollari. La conoscenza di questi costi può stimolare la programmazione di interventi sanitari finalizzati a prevenzione e potenziamento dei servizi per il trattamento della malattia. In Italia sono circa 1400 i bambini da 0 a 16 anni con spina bifida.

“Noi genitori di portatori di spina bifida - spiega Domenico Innaimo, presidente dell’Associazione pugliese spina bifida e idrocefalo - siamo impegnati attivamente e concretamente nella prevenzione della malattia, oltre che nella ricerca, nell’assistenza e nella solidarietà. Analizzando questi dati, è proprio il caso di dire: prevenire è meglio che curare”.

 Uff. Stampa Comune Carlantino

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1957

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.