Testa

 Oggi è :  15/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

29/07/2009

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

ARTE E MUSICA VIBRANO SUL TRABUCCO MONTEPUCCI

Clicca per Ingrandire La rassegna “Trabucco in Arte” prosegue senza soste. Dopo la settimana di transizione che ha visto la collaborazione della “Bottega d’arte” di Piazza del Popolo con l’acquerellista Sara Saggese, il trabucco è pronto a ospitare un nuovo pittore, Francesco Petrosillo. Verrà presentato stasera, 29 luglio, con una inaugurazione accompagnata da un buffet organizzato dalla casa e allietata dalla chitarra unplugged di Rocco Vescia. L’evento avrà luogo alle 21.30, come sempre al “Trabucco MontePucci”. La mostra si protrarrà fino al 5 agosto.

Al di là delle esposizioni di arte figurativa, il Trabucco continua comunque a far vibrare le sue antenne, gigantesche corde di chitarra eolica, con jam-session musicali. L’ultima in ordine di tempo ha preso vita la notte di lunedì 27. L’aspetto più interessante, forse stupefacente dell’avvenimento, è stata la situazione climatica. Quando vento e mare, aggrediti e malmenati dal tempo di maestrale, sembravano decisi a far saltare la sessione musicale, a un certo punto hanno avuto consapevolezza della straordinaria alchimia sonora in preparazione e hanno deciso di ammainare il vessillo acquietandosi all’improvviso intorno alle due del mattino, lasciando così spazio ad altre onde, le sonore, che stavano per scatenarsi di lì a breve.

A prescindere dal solito ambiente che affascina e dal consueto ammaliante panorama di luci che offre in vicina lontananza la bella Peschici notturna, la nottata del 27 luglio ha regalato ulteriori emozioni al popolo della notte e la jam-session ha continuato a suonare inesorabile coperta da un cielo di stelle vive sopra una piattaforma sospesa sull’acqua. Otto i musicisti che hanno preso parte allo spettacolo. Tre di casa nostra: Rocco Vescia (foto 1 sotto, in jeans chiari) alla chitarra, Marco Fasanella (foto 1, con la perenne sigaretta fra le labbra, che se almeno nelle foto la evitasse…) alle congas e Marco Maggiano (foto 2, a dx) voce e percussioni. Special guest della serata, il chitarrista foggiano Vittorio Menga (foto 1, a sx), la cantante sanseverese Alessandra Pennacchia (foto 3), il tastierista salernitano GialloVerdeRosa, nome d’arte (foto 2, a sx), il bassista Nicola Scagliozzi (foto 2-4) di Ordona e Fabietto Pompilio (timbales; foto 5) di Foggia.

Otto musicisti che non si erano mai incontrati prima e nel giro di un’ora danzavano con le stelle, su splendide note semplicemente fantastiche, quasi avessero sempre suonato insieme. È stato magnifico osservarli improvvisare musica di ogni genere senza alcuna difficoltà, creando uno spettacolo festoso protrattosi fino al sorgere del sole. E tutti ad ascoltare “musica nata dal nulla, come una maestosa fantasia notturna che fa vibrare l’animo verso le stelle, quasi a dimenticare i sogni, così superflui in una eccelsa realtà”.

Michele Marino & Marco Fasanella

 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 112

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.