Testa

 Oggi è :  13/04/2024

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

25/07/2009

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

RIMANI SENZA ACQUA? ORA SAI CON CHI PRENDERTELA… FORSE!

Clicca per Ingrandire La corrispondenza epistolare, dal 5 luglio a oggi, fra l’Amministrazione viestana e l’Acquedotto Pugliese.

1.a Emergenza: 5 luglio 2009 – Il sindaco Ersilia Nobile invia all’Aqp la seguente comunicazione:

“Spett.le AQP - BARI
Si rappresenta vibratissima protesta per le intervenute indebite interruzioni dell’erogazione di acqua potabile a servizio della città di Vieste operate da codesto ente acquedotto, tanto più dannose in quanto non debitamente anticipate e ricorrenti soprattutto nel periodo di affollamento turistico di questa città con disagi pesanti. Dette determinazioni vessatorie risultano incomprensibili considerando la cospicua sovradisponibilità idrica registratasi negli invasi. Ulteriori perseveranze di disservizio ci suggeriranno di percorrere la strada di richieste risarcitorie a Vs danno. Si chiede un’incontro urgentissimo.
Il Sindaco di Vieste Dr.ssa Ersilia NOBILE”


Il 22 luglio 2009 – Risposta Aqp: Comunicazione di riscontro inviata dal Manager della Direzione Operativa-Unità Territoriale di Foggia dell’AQP, Ing. Pasquale Arace al Sindaco di Vieste:

“Oggetto – Parziale interruzione del servizio idrico
Si riscontra la nota del 13 c.m. inviata al call center di Bari e da questo trasmessa a questa Unità Territoriale e si partecipa che la parziale interruzione dell’erogazione idrica dell’abitato, avvenuta il 5 luglio u.s., risulta dovuta alle necessarie urgenti ed indifferibili riparazioni della condotta adduttrice che rifornisce anche l’abitato di Peschici. Trattasi, comunque, di FATTORI ECCEZIONALI dovuti agli eventi meteorici avversi con violente piogge torrenziali che hanno interessato l’intero territorio del gargano e che hanno comportato lo smottamento del piano di posa su cui è poggiata la suddetta condotta adduttrice, nel territorio di Peschici. Quanto sopra ha comportato un’improvvisa interruzione nella erogazione idrica, la cui repentinità non ha permesso informazione alcuna, e che prontamente ripristinata, al termine degli interventi citati, ha provocato cali di pressione nella parte alta della città con interruzione della fornitura.

“E’ doveroso sottolineare che codesto Comune VIENE MONITORATO QUOTIDIANAMENTE PER L’INTERO ARCO DELLA GIORNATA (H24), attraverso il TELECONTROLLO svolto da questa Unità territoriale per verificare i dati necessari per l’approvvigionamento idrico e L’ADOZIONE DELLE NECESSARIE MISURE PER FRONTEGGIARE LE EMERGENZE che si abbiano a verificare. Nel corso della prossima settimana si concorderà l’incontro richiesto. Si resta a disposizione per qualsiasi ulteriori eventuali chiarimenti. Distinti saluti
Ing. Pasquale ARACE”


Sabato 25 luglio, nuove interruzioni idriche non previamente anticipate che interessano la città di Vieste (il 24 a Peschici; ndr). Il sindaco scrive al Prefetto e all’Aqp di Bari e Foggia. Ecco il testo della lettera inviata nella stessa mattinata di sabato.

C.a. Preg.mo Sig. PREFETTO DI FOGGIA
Spett.le ACQUEDOTTO PUGLIESE
Spett.le DIREZIONE OPERATIVA UNITA’ TERRITORIALE FOGGIA
C.a. Ing. Pasquale ARACE

“OGGETTO – Carenza idrica in atto a Vieste in data 25.07.2009. Comunicazione urgentissima
Si rappresenta che da diversi giorni si registrano ingiustificate e perniciose carenze idriche che interessano vaste zone della città di Vieste e stanno procurando rilevantissimi disagi a persone ed attività produttive con echi di potenziali turbative dell’ordine pubblico (centralini del Comune, dei Vigili e dei Carabinieri letteralmente sommersi dalle chiamate). Il tutto avviene senza preavviso alcuno e nella logica del disservizio più assoluto.

“Si rileva che nella giornata di ieri (ironia della sorte) è pervenuta all’Ufficio del Sindaco Vostra comunicazione, di riscontro ad una precedente protesta, che alla luce dei fatti nuovi si profila beffarda (per usare un eufemismo), in quanto la stessa lasciava chiaramente intendere che simili situazioni come l’interruzione prodottasi lo scorso 5 luglio non si sarebbero più verificate. Citiamo a mo’ di Vs promemoria, alquanto discutibile, quanto avete Voi stessi scritto: “E’ doveroso sottolineare che codesto Comune viene monitorato quotidianamente per l’intero arco della giornata (h24) attraverso il telecontrollo svolto da questa unità territoriale per VERIFICARE I DATI NECESSARI PER L’APPROVIGGIONAMENTO IDRICO E L’ADOZIONE DELLE NECESSARIE MISURE PER FRONTEGGIARE LE EMERGENZE CHE SI ABBIANO A VERIFICARE”. Ogni commento è superfluo. A questo punto inviamo la presente al Sig. Prefetto di Foggia e ci riserviamo ogni utile tutela anche risarcitoria nei Vs confronti unitamente ad intimarVi di adoperarVi il prima possibile per scongiurare il prolungarsi di detta e di future carenze.

“Auspichiamo altresì Vs opportuna comunicazione-stampa chiarificatrice sulle cause che hanno determinato l’insorgenza del Vs disservizio in un periodo di altissimo affollamento turistico e di condizioni meteo di caldo eccezionale che acuiscono l’incidenza dei disagi a causa di un Vs disservizio di stampo terzomondista.
Si resta in attesa di un celerissimo riscontro.

Il Sindaco Dr.ssa Ersilia NOBILE”

 OndaRadio

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 3970

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.