Testa

 Oggi è :  23/01/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

21/07/2009

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

PANE, OLIO E VINO (E NON SOLO) A TEATRO

Clicca per Ingrandire Unire il teatro alla riscoperta dei prodotti tipici della Capitanata, in un connubio finalizzato alla promozione delle ricchezze del territorio della provincia di Foggia. È l’obiettivo di ‘cultRurale’, un progetto inedito promosso dall’Assessorato provinciale alla Cultura in collaborazione con Assessorato all'Agricoltura e Coldiretti, unitamente ai Comuni di Foggia, Vico del Gargano, Candela e Lucera, in cui la cultura e la ruralità, due elementi strettamente legati fra loro e al territorio, giocano un ruolo fondamentale attraverso lo spettacolo e il teatro.

“L’obiettivo, scaturito dall'esigenza di legare il teatro alla riscoperta dei prodotti della Capitanata - spiega l’assessore provinciale alle Politiche Culturali, Billa Consiglio, nel corso della presentazione dell’iniziativa - è coinvolgere la gente in modo divertente, restituendole o facendole provare per la prima volta il piacere di conoscere il passato attraverso il racconto di storie ‘minori’ per capire le radici del presente, scoprire cultura e sapori del territorio”.

“Abbiamo creduto fortemente nell’importanza di investire nella divulgazione culturale - aggiunge - soprattutto dando spazio, in via sperimentale, alla prima edizione di una rassegna italiana che vede protagonisti autori e attori nuovi”. Alla presentazione della rassegna ‘cultRurale’ erano inoltre presenti l’assessore provinciale all’Agricoltura, Savino Santarella; Giuseppe Scagliola e Angelo Marseglia, direttore e vicedirettore della Coldiretti di Foggia che ha scelto, tra i suoi migliori associati, le imprese aderenti alla prima rassegna italiana ‘cultRurale’; Paola Procaccini, ideatrice della rassegna, autrice e coregista degli spettacoli; Stefano Del Pozzo, architetto e scenografo.

“Nel corso delle cene-spettacolo e durante le degustazioni presso gli stand - chiarisce Scagliola - saranno offerti i prodotti enogastronomici caratterizzanti il territorio dauno nella più alta qualità e genuinità, grazie alla partecipazione del mercato di Campagna Amica Coldiretti”. La rassegna partirà il 31 luglio da Foggia per diramarsi in diverse città della Capitanata: Vico del Gargano, Candela e Lucera.

Quattro città per quattro serate, dunque, una serie di eventi che ruotano attorno al teatro come mezzo di espressione e riscoperta di usi e abitudini di altri tempi, da cui derivano le nostre tradizioni. Tradizioni tramandate attraverso le parole molto spesso dette attorno a una tavola, attraverso il convivio, i saperi e i sapori della nostra cultura contadina.

Quattro cene-spettacolo (“Pane, olio e fantasia”, “Oliade”, “PaneGirico”, “Convivio diVino£, in cui il pane, l’olio e il vino, elementi basilari della cucina mediterranea, sono raccontati tra una portata e l’altra giocando sul filo dell’umorismo e dell’allegria, unendo il cibo del corpo al cibo dello spirito, il pasto alla poesia e alla saggezza. Due spettacoli teatrali (“Ulisseide”, “Pietre parlanti e graffiti graffianti”) gettano invece luce su storie note e meno note del mondo antico, dipingendo un quadro più realistico di questo stesso mondo, troppo spesso e falsamente raccontato come lontano e diverso dal nostro.

“Foggia e il pane, l'olio, il vino” è il titolo della serata ambientata in piazza Addolorata, Taverna del Gufo, dove a partire dalle 21 del 31 luglio si susseguiranno la cena-spettacolo “Pane, olio e fantasia”, momenti di degustazione di prodotti tipici e un’anteprima degli spettacoli “Ulisseide” e “Pietre parlanti e graffiti graffianti”.

La seconda serata, il primo agosto, vedrà protagonista “Vico del Gargano e l’olio”. Sempre a partire dalle 21 nel Largo del Conte, ci saranno la cena-spettacolo “Oliade”, la degustazione dei prodotti tipici locali degli stand e gli spettacoli “Ulisseide” e “Pietre parlanti e graffiti graffianti”. “Candela e il pane” è in programma il 2 agosto in Piazza Plebiscito con la cena-spettacolo “PaneGirico” e lo spettacolo teatrale “Pietre parlanti e graffiti graffianti”. Non mancheranno gli stand per la degustazione dei prodotti. La rassegna si chiude il 3 agosto con “Lucera e il vino”. Lo scenario della serata sarà l’Anfiteatro romano, recentemente restaurato e riaperto al pubblico, che ospiterà la cena-spettacolo “Convivio diVino”, gli stand per le degustazioni e a partire dalle 23 gli spettacoli teatrali “Ulisseide” e “Pietre parlanti e graffiti graffianti”.

Tutti gli spettacoli e le degustazioni sono a ingresso libero. Per le cene-spettacolo è necessaria la prenotazione (fino a esaurimento posti) da effettuare entro il 30 luglio telefonando al numero 329.3144833. Per ulteriori informazioni sulla rassegna è possibile consultare il sito www.cultrurale.it oppure telefonando sempre al 329.3144833.




 Comunicato stampa

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1755

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.