Testa

 Oggi è :  25/01/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

20/07/2009

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

LA GIUSTA IRA DELL’ASSESSORE

Clicca per Ingrandire Il prossimo 31 agosto scade la gara d’appalto per la messa in sicurezza dell’alveo del fiume Fortore. Il progetto è stato finanziato dalla Regione Puglia e redatto dal Genio Civile di Foggia. Per il primo lotto di interventi sono stati stanziati 12 milioni di euro, una cifra davvero modesta considerando che le risorse necessarie per il completamento dei lavori ammontano a circa cento milioni di euro.

“E’ un fatto gravissimo che prima della gara non ci sia stato un confronto con tutte le parti interessate, ossia con i Comuni della fascia del Fortore, la Provincia di Foggia, il Consorzio di Bonifica, la Camera di Commercio, l’Anas, le Autostrade per l’Italia e le Ferrovie - ha attaccato duramente l’assessore provinciale ai Lavori Pubblici, Vito Guerrera. - E’ assurdo che un progetto così importante non sia stato prima concordato con chi ogni anno fa i conti con i danni che il fiume esondando provoca alle nostre comunità.

“Non abbiamo potuto esprimere un parere - ha proseguito. - L’anno prossimo, speriamo di no, ci ritroveremo con gli stessi problemi, campi allagati e strade interrotte e saremo nuovamente attaccati dalle popolazioni senza aver avuto la possibilità di dare un apporto per limitare gli stessi danni”. Nei prossimi giorni Guerrera chiederà a Regione Puglia e Genio Civile di Foggia un tavolo tecnico con tutti gli attori principali mentre una missiva sarà inviata al nuovo assessore regionale ai Lavori Pubblici, Fabiano Amati.

Dopo l’eccezionale ondata di maltempo che ha colpito la Capitanata il mese di aprile, provocando diversi danni, da più parti si auspicava che situazioni simili non dovessero più ripetersi con l’impegno e la collaborazione di tutte le parti. In tale direzione, anche le ferrovie italiane avevano approntato un progetto per mettere in sicurezza il tratto ferroviario tra Lesina e Apricena. Eppure, neanche la Rfi è stata coinvolta nel progetto sul fiume Fortore oggi in appalto. Lo stesso fiume che a fine aprile scorso provocò la chiusura della S.S. 16 sul tratto della linea ferroviaria Foggia-Termoli e di un tratto dell’A14.

Sempre in quei giorni, si svolse un Consiglio provinciale a Serracapriola, Comune che, insieme a quelli di Chieuti, San Paolo di Civitate e Torremaggiore, ha visto i propri campi allagati e le proprie strade impercorribili. Gli stessi centri che oggi, ancora una volta, sono stati esclusi dalla decisioni importanti che riguardano anche il loro futuro.



 Assessorato Lavori Pubblici Provincia di Foggia

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 2005

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.