Testa

 Oggi è :  17/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

17/07/2009

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

“SABBIA FINE”, PER I PROFANI: PESCHICI

Clicca per Ingrandire "Sabbia fine" è il titolo del volume che, dopo la pubblicazione di singole opere letterarie, è uscito come prima raccolta di poesie interamente dedicata a Peschici, in provincia di Foggia, particolarmente cara alla scrittrice e ai luoghi incastonati nella suggestiva cornice del Gargano.
Il volume, insieme ad altri di prossima pubblicazione fra cui “L’Aquila in movimento” in uscita in autunno, fa parte di una collana di poesie e racconti destinate al grande pubblico.

Erika Derme è nata a Colleferro (Roma) il 19 maggio 1982. Giornalista dal 2007, nello stesso anno ha conseguito la laurea specialistica “cum laude” alla Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università La Sapienza di Roma. Già autrice di poesie, novelle e articoli giornalistici di approfondimento, negli anni ha ricevuto numerosi riconoscimenti per le sue produzioni in occasione di concorsi letterari cui ha partecipato e di cui testate nazionali, di settore e locali, hanno dato notizia (Il Tempo, Il Nuovo Giornale dei poeti, Cronache Cittadine).

Sul suo sito, “segnigrafici.blog.tiscali.it”, è uscita la relativa intervista.

Domanda - Chi meglio dell'autrice può spiegarci di cosa si tratta?
Risposta - In realtà si tratta di una raccolta di poesie dedicate a Peschici che tutti gli appassionati come me sapranno interpretare.

D. - Come mai “Sabbia fine”, come è stato scelto il titolo?
R. - Facendo una ricerca ho scoperto che il nome di Peschici è di origine slava: significa, infatti, “sabbia fine”: mi ha subito affascinato l'idea che suscita questo accostamento di parole.

D. - Come nasce l'idea, come mai proprio Peschici?
R. - Vado in vacanza a Peschici fin da piccolina. Attraverso questa raccolta di poesie ho cercato di esprimere le sensazioni che Peschici, e alcune località del Gargano che cito, suscitano in me. Lo ritengo un luogo che offre momenti di svago, divertimento e relax. Durante l'estate cerco sempre di fare una ‘puntatina' a Peschici, per vivere appieno le vacanze!

D. - Cosa colpisce di Peschici?
R. - I componimenti sono dedicati al paese e ai vicoli caratteristici, pieni di negozi, al mare, alla spiaggia, al castello e agli splendidi paesaggi panoramici. È un lungo elenco ma non posso non citare anche le Isole Tremiti, la spiaggia di Calalunga, la Baia di Manancore. Una dedica speciale la faccio alla statua di Padre Pio che periodicamente visito quando mi reco a San Giovanni Rotondo: davvero un'esperienza unica. Vi invito a leggere la poesia.

D. - Ricordiamo ai lettori i riferimenti internet...
R. - Senz'altro: potete visitare il mio blog http://segnigrafici.blog.tiscali.it e scrivere a segnigrafici@tiscali.it per essere sempre aggiornati e ricevere comodamente a casa vostra questa e le prossime pubblicazioni.

D. - Sono previste altre raccolte a breve?
R. - Si, in autunno uscirà una raccolta di poesie, si intitolerà “L'Aquila in movimento”.


RECENSIONI

Il Tempo – “Ne parliamo, convinti che si è alla scoperta di un autentico talento della nostra poesia”
“Ha già raccolto riconoscimenti di non poco conto e citazioni di prim’ordine”
“Nella sua poesia una comunicazione totale che coinvolge e sintonizza ogni potenzialità recettiva di chi legge o ascolta”
“Una giovane che riapre alla poesia come seme che si farà germoglio per dare molto frutto in una società migliore e alla quale Erika crede”.

 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

-- 17/07/2009 -- 17:09:51 -- goldrake

Vorrei precisare che il primo libro di poesie dedicato “interamente” a Peschici l’ha scritto Piero Giannini, direttore editoriale di questa testata giornalistica. S’intitola "FIORI di PERLA" e portava come sottotitolo: "Peschici raccontata in versi", Ladisa Editore-Bari. Uscì il maggio del 1988.

-- 19/07/2009 -- 15:22:19 -- ERIKA

Ringraziamo per la segnalazione ma in verità con 'prima pubblicazione' si fa riferimento al fatto che 'Sabbia fine' è la prima raccolta di poesie che la scrittirice Erika Derme ha pubblicato, dopo aver pubblicato singole poesie in altre raccolte letterarie. Saluti, http://segnigragici@tiscali.it segnigrafici@tiscali.it

-- 19/07/2009 -- 16:37:43 -- goldrake

Come impostata la frase aveva, alla luce della chiarificazione, un doppio significato. Ma va bene lo stesso. Per me, eroe dei cartoons che protegge i "deboli", è servito a ricordare che a Peschici abbiamo qualcuno che s'interessa del nostro paese anche con sue pubblicazioni (a parte il sito e il mensile cartaceo).

-- 19/07/2009 -- 16:47:25 -- il direttore editoriale

@ goldrake = grazie per i... "deboli" @ segnigrafici = inviateci ogni vostra iniziativa, avremo il piacere di postarla. Auguri alla poetessa per traguardi sempre più elevati.

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1199

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.