Testa

 Oggi è :  12/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

06/07/2009

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

PRIMA GIORNATA IN TERRA SALENTINA DEL NUOVO VESCOVO. AGGIORNAMENTO: le foto dell'insediamento - IL SUCCESSORE

Clicca per Ingrandire Ha visitato le comunità di S. Pietro Vernotico, Torchiarolo e Squinzano e poi - suo primo incontro ufficiale - la casa circondariale di Borgo San Nicola dove si è intrattenuto poco più di due ore con detenuti e personale in servizio: si è svolta così la prima giornata a capo dell'arcidiocesi di Lecce di mons.Domenico Umberto D'Ambrosio. A Squinzano, in un clima da festa di paese, è stato accolto dalla banda storica della Città che, come confessato dallo stesso Arcivescovo nel suo intervento nella chiesa matrice, era solito correre ad ascoltare in occasione dei festeggiamenti patronali del 20 luglio a Peschici, sua città natale, in onore del profeta Elia.

“Mi sento un vescovo vagabondo”, ha detto il prelato sempre a Squinzano davanti ai fedeli e alle autorità presenti facendo riferimento al cambio in vent’anni di ministero pastorale, di ben quattro diocesi. Qui ha annunciato un cammino fatto di condivisione, dialogo e amore “per costruire una realtà diversa in un mondo pieno di egoismi”.

Quindi la visita ai detenuti nella casa circondariale di Borgo San Nicola dove si è intrattenuto poco più di due ore. “Sono venuto a dire loro che gli voglio bene - ha detto - perchè in questa giornata ci deve essere posto per tutti”. A D'Ambrosio è stato rivolto un messaggio di benvenuto dal segretario provinciale di Lecce del Pd, Salvatore Capone, che dice di essere certo che con il suo arrivo “una nuova pagina di fede e di storia si stia già scrivendo e che nella comune responsabilità potremo contribuire allo sviluppo del nostro territorio e all'affermazione del bene comune che nei valori autentici del cristianesimo trovano linfa vitale”.


DOCUMENTAZIONE - Le foto dell'insediamento in Terra salentina (1-2-3-4 sotto) sono di Leonardo Ciuffreda e sono state cortesemente concesse da OndaRadio. Nella 2 e 3 si nota la presenza del sindaco di Vieste, Ersilia Nobile, e nella 4 il gonfalone della città natale del vescovo, Peschici.

IL SUCCESSORE - Da fonte più che attendibile ci viene la conferma della terna di vescovi uno dei quali potrebbe sostituire il trasferito mons. Domenico Umberto D’Ambrosio sulla cattedra della diocesi di Manfredonia-Vieste e dei cui nomi abbiamo fatto menzione in altrettanti record del sito. La terna che sarà presentata a breve a Papa Benedetto 16° è dunque: S.E. mons. Michele Castoro - Vescovo di Oria, S.E. mons. Felice Di Molfetta - Vescovo di Cerignola-Ascoli Satriano e S.E. mons. Gianfranco Todisco - Vescovo di Melfi-Rapolla-Venosa. La scelta, si dice, dovrebbe cadere sul primo dei tre, mons. Michele Castoro, ma nulla vieta al Pontefice, cui solo compete la decisione, di optare per un nome fuori terna.

 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 910

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.