Testa

 Oggi è :  22/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

03/07/2009

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

PER I FANS DEL DEMENZIALE

Clicca per Ingrandire Gli inventori del rock demenziale presentano il nuovo album di inediti "Dio ci deve delle spiegazioni", che arriva dopo 5 anni dall'uscita dell'ultimo album di studio. Tra nichilismo, goliardia e critica sociale, gli Skiantos, in questo ultimo album, ci raccontano la società vista con gli occhi di oggi, sempre attraverso alcuni punti fermi, per i quali non c'è per esempio intesa con il lavoro (“Una vita spesa a skivar la fresa”) o la "sensazione magica" che consiste nel non aver niente da raccontare, nel non far niente per migliorare il presente (“Sensazione magica”).

Il singolo di lancio del disco è “Testa di pazzo” che, dietro il gioco di parole, è un brano-denuncia dell'incontenibile desiderio di liberare la propria mente da pregiudizi, frustrazioni, costrizioni. Denuncia, quindi, l'incomunicabilità col mondo, la condanna a vivere isolati nei propri pensieri, che diventano folli perché non possono essere condivisi e compresi. Quello che colpisce dalle tematiche del disco è come queste non siano cambiate da un certo atteggiamento libertario-marxista anni ‘70 ma, al tempo stesso, siano ancora incredibilmente attuali.

Il disco, infatti, riecheggia alcune atmosfere di “Inascoltabile”, il primo lavoro ufficiale, registrato in una notte dell'autunno 1977, che può essere considerato il primo esempio in Italia di rock demenziale, basato su testi ironici e apparentemente banali, dai quali emerge spesso una satira intelligente, graffiante e surreale. Gli Skiantos, infatti, intervengono sul linguaggio delle parole e dei comportamenti, scelgono di essere banali, “stupidi”, allusivi, esagerati e aggressivi, in contrapposizione alla retorica dei “buoni sentimenti” e alla prosopopea dei cantautori.

Raccolgono segnali dal gergo giovanile per contaminare l’insopportabile modo del “buon senso”. A una presunta “poetica alta” da grande artista contrappongono una “poetica bassa” da artista sconnesso. Dopo vari cambiamenti di formazione, ora gli Skiantos sono formati da Roberto 'Freak' Antoni (voce) e Fabio 'Dandy Bestia' Testoni (chitarra e cori), le due anime storiche del gruppo, sul palco insieme a Max 'Magnus' Magnani (basso e cori), Luca 'Tornado' Testoni (chitarra), Gianluca 'La Molla' Schiavon (batteria).

Durante i concerti, che celebrano i 32 anni di carriera del mitico gruppo bolognese, gli Skiantos proporranno al pubblico, oltre ai brani tratti dall'ultimo album, anche il repertorio dei loro più grandi successi passando da "Mi piaccion le sbarbine" a "Sono un ribelle mamma", da "Largo all'avanguardia" a "Eptadone". L'appuntamento con gli Skiantos è nel centro storico di Monte S. Angelo venerdì 24 luglio alle 22.30 nell'ambito di FestambienteSud 2009.

FestambienteSud, eco festival delle questioni meridionali è giunto alla quinta edizione. E’ socio fondatore del consorzio 5FSS e fa parte della rete dei festival di Legambiente Festambientenet. Promosso dalla direzione nazionale di Legambiente, gode di sostegno da parte di istituzioni e sponsor privati ed è organizzato dal circolo Legambiente Festambientesud di Monte Sant’Angelo.

Per info http://www.facebook.com/l/;http://www.festambientesud.it telefax: 0884 565533 - info@festambientesud.it - FestAmbienteSud, ecofestival delle questioni meridionali - Festival nazionale di Legambiente per il Sud Italia – Monte Sant’Angelo (Fg) dal 22 al 25 luglio 2009

 Comunicato stampa

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 917

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.