Testa

 Oggi è :  13/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

14/06/2009

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

LA REGIONE PUGLIA AL FIANCO DEI DISABILI

Clicca per Ingrandire L’Assessorato alla Solidarietà ha ritenuto, nell’occasione della giornata regionale per le persone disabili, di proporre alla Giunta Regionale Pugliese, che ha pienamente recepito la proposta, di fare propri i principi sanciti con la Convenzione Internazionale dei Diritti delle Persone con disabilità. E’ giusto e doveroso considerare che la nostra regione negli ultimi anni si è nettamente distinta nel campo della solidarietà, dell’accoglienza (è di questi giorni l’importante riconoscimento dell’ONU che ha dichiarato la Puglia “terra più accogliente d’Italia” per aver intitolato la sala giunta ad Ester Ada, migrante cittadina del mondo), della promozione dei diritti e delle opportunità rivolte alle persone con disabilità e alle loro famiglie, al fine di favorire concretamente qualsiasi forma di inclusione sociale per i disabili.

In questa direzione sono andati anche i finanziamenti del Piano di Azione “Diritti in Rete”, i contributi economici per l’acquisto di computer e strumenti informatici che hanno garantito quasi 6mila disabili e relative famiglie negli ultimi tre anni, i contributi economici per l’abbattimento delle barriere architettoniche e per l’adattamento delle autovetture per il trasporto e la guida dei disabili, e da ultimo il finanziamento di numerosi progetti sia ai Comuni che ai soggetti del Terzo Settore per la realizzazione di circa 20 nuovi centri diurni socio educativi e almeno 10 strutture di accoglienza residenziale per persone disabili senza il necessario supporto familiare.

E’ necessario ricordare che il testo della Prima Convenzione Internazionale dei Diritti delle Persone con disabilità è stato approvato il 13 dicembre 2006 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, a seguito di un lungo lavoro pluriennale, effettuato nel comitato istituito appositamente dai rappresentanti di 192 Nazioni, di Organismi Internazionali e di Organizzazioni Non Governative (ONG). Una Convenzione che, secondo l’OMS, riguarda circa 650 milioni di persone con disabilità nel mondo.
Il documento è stato sottoscritto dal Governo Italiano il 30 marzo 2007, con l’impegno di promuovere le indispensabili misure legislative per la ratifica e la concreta applicazione dell’accordo, anche se la ratifica della Convenzione è stata prodotta in forte ritardo nel febbraio 2009.

L’Assessore Elena Gentile ha presentato con successo nella seduta di Giunta del 26 maggio scorso, il provvedimento di approvazione e di recepimento dei principi sanciti nella Convenzione Internazionale dei Diritti delle Persone con disabilità, al fine della promozione dei diritti e delle opportunità contenuti nella Convenzione stessa. Con questo provvedimento la Giunta si impegna concretamente a sostenere a livello regionale le attività di sensibilizzazione, informazione, formazione finalizzate a una nuova cultura sulla disabilità e assegna all’Osservatorio Regionale delle Politiche Sociali compiti di monitoraggio relativi all’attuazione delle principali politiche in favore delle persone diversamente abili (barriere architettoniche, ausili informatici, integrazione scolastica, trasporto dei disabili, sostegno economico alle famiglie, diritto allo studio e alla formazione universitaria, dotazione di strutture e servizi residenziali e semiresidenziali, ecc..).

Un atto con cui la Regione Puglia ha reso omaggio alle tante associazioni che, con mille sacrifici e totale abnegazione, operano per il bene e il sostegno delle persone disabili, a difesa dei loro diritti e a tutela di interessi collettivi. Un atto assolutamente indispensabile per recuperare un colpevole ritardo riguardo all’assistenza e ai servizi indispensabili ai fini di migliorare la qualità della vita delle persone diversamente abili del nostro territorio. Un atto che vede la Puglia in Italia seconda solo per poche ore al Veneto.

“La persona con disabilità, in quanto persona, è titolare di tutti i diritti e delle libertà fondamentali riconosciuti dal vigente Diritto internazionale, oltre che dalle Costituzioni democratiche; ha diritto a realizzare pienamente la propria personalità, e deve essere posta nella condizione di perseguire questo obiettivo comune a tutti gli esseri umani. Per raggiungere questo traguardo è necessario riconoscere e valorizzare le diversità e assicurare che le persone con disabilità possano godere di tutti i diritti umani: civili, sociali, politici, economici e culturali.”

Michele Eugenio Di Carlo

 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 601

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.