Testa

 Oggi è :  22/02/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

31/05/2009

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

UN REGISTA TRA I BINARI ABBANDONATI

Clicca per Ingrandire Nella seconda edizione della “Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate” premiato il video “Somewhere” – Un treno per migrare” del regista Antonello Novellino. Il premio è stato assegnato dall’associazione culturale e di protezione ambientale “Italia Nostra” nell’ambito del concorso nazionale "Paesaggi dal Treno".

Il regista Antonello Novellino nel 2007 fu contattato dal musicista Tonino Pecoraro, sensibile alle tematiche ambientali soprattutto legate al suo territorio, supportato dall’artista Sergio Vecchio per realizzare insieme un video documentario sulla Ferrovia di Paestum, luogo magico ma abbandonato. Lo scopo principale era sensibilizzare l’istituzione a restituirlo alla gente, ai giovani facendone un laboratorio in work progress multimediale.

Il regista, dopo diversi sopralluoghi, su idea, soggetto e testi di Tonino Pecoraro, girò il video “Somewhere-Un treno per migrare” con la partecipazione straordinaria dell’artista Sergio Vecchio come attore, realizzando un video che si occupa di storia, memoria e proposta per il futuro, ossigeno per un paese civile.

La Seconda edizione della “Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate”, volta a sostenere (anche attraverso una proposta di legge nazionale) il recupero delle ferrovie dismesse per creare una rete di mobilità turistica alternativa da percorrere a cavallo, in bici o a piedi, è una delle iniziative organizzate dalla “Confederazione della mobilità dolce” (WWF, Legambiente, Associazione città ciclabili) per riscoprire i 5mila chilometri di tratte ferroviarie abbandonate o dimenticate d’Italia”.

Nel nostro Paese esistono una serie di piccole ferrovie che potrebbero funzionare come veicoli per un turismo diverso, meno impattante sull’ambiente e più vicino alle realtà locali e ai territori emarginati. Nel Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano l’iniziativa verrà celebrata con una serie di originali escursioni lungo le tre tratte di binari abbandonati. Si potranno così visitare borghi medioevali, vecchi ponti di epoca fascista, raggiungere centri con una storia millenaria e riscoprirli, e visitare castelli. Ma soprattutto riscoprire una “natura liberatoria” dello stress accumulato nelle moderne città frenetiche.

Partendo dalla rete ferroviaria minore, dai 'treni del paesaggio' si cercherà di avvicinare le giovani generazioni ai luoghi sensibili. Saranno esaminati brevi racconti, immagini e brevi filmati che dovranno contribuire a far riscoprire il “Paesaggio dal treno”. Tutte le opere premiate e quelle degne di menzione saranno pubblicate sui siti web: www.Italianostra.org www.ferroviedimenticate.it www.repubblica.it

 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1815

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.