Testa

 Oggi è :  25/04/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

01/05/2009

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

BAMBINO SVEGLIO, MAMMA SFORTUNATA… E POI CI LAMENTIAMO DEI NOSTRI VIGILI

Clicca per Ingrandire “Pronto… la mamma sta male”. La telefonata dall’Emilia Romagna arriva sul cellulare di un vigile di Manfredonia: scatta la ricerca, si attiva l’allarme ma la vicenda non si conclude, purtroppo, col lieto fine che pure sembrava ormai certo. Protagonisti, martedì pomeriggio, un bambino residente in Emilia Romagna, che cercava aiuto per la sua mamma, e un agente della polizia municipale di Manfredonia che per mera casualità (forse un errore commesso dal piccolo nel digitare la serie numerica in quel momento di grande disperazione e spavento) ha raccolto quella affannata richiesta sulla sua utenza mobile.

“Da dove chiami…”. “Santarcangelo” risponde la vocina. “Ma in quale provincia?” incalza il vigile. “Non lo so”. “In quale via abiti?” domanda ancora l’agente. “In via Berlino numero 91”. “Stai tranquillo, adesso mandiamo qualcuno ad aiutare te e la tua mamma”. Con queste poche informazioni e con la convinzione che non si trattasse di uno scherzo, l’agente si è portato al comando, ottenendo che si procedesse con le verifiche.

E’ stato innanzitutto necessario individuare la località da cui proveniva la richiesta di aiuto, tenuto conto che ci sono due Comuni che si chiamano “Santarcangelo”, uno in Basilicata e l’altro in provincia di Rimini. Il primo tentativo ha escluso che potesse trattarsi di Sant’Arcangelo in provincia di Potenza dove, sentiti i carabinieri del posto, risultava inesistente la strada col nome indicato dal bambino. Senza indugio, i vigili urbani si sono messi in contatto coi militari di Santarcangelo di Romagna che, nel confermare l’esistenza di via Berlino, assicuravano l’immediato sopralluogo e, sulla base delle indicazioni loro fornite, anche l’attivazione del 118 per essere pronti a effettuare quel particolare tipo di intervento.

Sono stati sufficienti altri pochi minuti per appurare che in una abitazione al civico 91 di via Berlino c’era effettivamente un bambino in attesa dei soccorsi per la mamma. La giovane donna era stata colpita da infarto. Quando i militari e il personale medico sono arrivati sul posto, era ancora in vita: la notizia, comunicata al comando dei vigili di Manfredonia, era quella attesa e sperata. Ma la soddisfazione e la gioia del personale e del comandante sono durate poco, spezzate da una successiva telefonata con la quale i carabinieri comunicavano che la signora era spirata poco dopo l’arrivo in ospedale.

Anna Maria Vitulano


 Manfredonia.net

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 2177

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.