Testa

 Oggi è :  04/06/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

16/04/2009

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

ARANCE DA RODI AGLI SFORTUNATI CUGINI ABRUZZESI

Clicca per Ingrandire Il simbolo che da sempre ha caratterizzato la nostra terra e la nostra storia non poteva esimersi da essere il dono migliore per le genti colpite dal sisma in Abruzzo. E’ con questo spirito solidale che Giuseppe Liberti e Michele Di Terlizzi hanno donato nella mattinata di Pasqua ai 2500 sfollati di Pineto degli Abruzzi le arance della Montagna del Sole, come segno tangibile della solidarietà di Rodi Garganico per i terremotati (foto del titolo; ndr).

L’iniziativa portata avanti dai due giovani ha visto il coinvolgimento di quasi tutta la popolazione rodiana che in poche ore ha saputo mettere insieme 10 quintali tra arance e limoni pronti a essere mandati a Pineto. Infatti, grazie all’Ufficio intercomunale della Protezione civile di Ischitella-Rodi coadiuvata dal lavoro eccellente del Comando di Polizia Municipale e dell’Amministrazione Comunale, si è potuto raggiungere la zona di Pineto nella mattinata di Pasqua dopo aver preso contatti coi responsabili del campo.

I due giovani promotori dell’iniziativa, appena arrivati a Pineto, hanno provato una forma di rispetto verso quella gente indescrivibile. Il responsabile del campo che li ha accolti ha ringraziato con una telefonata il vicepresidente dell’Ufficio intercomunale, Michele Azzellino, e l’Amministrazione Comunale di Rodi Garganico per la pronta disponibilità e il sentito senso di solidarietà dimostrato con questo gesto.

Non appena scaricate le dolci arance rodiane, i volontari del campo hanno messo subito all’opera gli spremiagrumi elettrici per la colazione pasquale fatta a base di spremute (foto 1 sotto). Anche le famiglie che non alloggiavano nel campo hanno potuto usufruire delle arance donate in un sacchetto diviso per ogni famiglia. Un’esperienza, ripetono i due giovani promotori, riuscita grazie a tutte le persone che spontaneamente hanno donato le casse di arance.

Questa è solo l’ultima delle tante iniziative che il fervore solidale della gente di Rodi ha messo in campo per aiutare i cugini abruzzesi. Infatti è di oggi la notizia che il prossimo 18 maggio partiranno dallo stesso paese i volontari del CVS Ufficio intercomunale Protezione Civile Ischitella-Rodi Garganico con l’ausilio della postazione mobile della protezione civile messa a disposizione dal comando di polizia Municipale.

Oltre a essere stato il primo Comune a dare la disponibilità di posti letto, individuando addirittura i nomi delle strutture recettive per accogliere gli sfollati, tanta gente comune sta contribuendo fattivamente alla raccolta di giocattoli, materiale didattico e indumenti intimi nuovi da inviare ai cugini abruzzesi. Tutti coloro che vorranno aiutare queste raccolte possono contattare il Comando di Polizia Municipale o l’Uffico Intercomunale della Protezione Civile Ischitella-Rodi Garganico.


 Comunicato

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 18

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.