Testa

 Oggi è :  13/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

13/03/2009

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

I TRAGUARDI DELLA DIFFERENZIATA

Clicca per Ingrandire CELENZA = “Entro il 2010 vogliamo differenziare il 70 percento dei nostri rifiuti: questo l’obiettivo”. Francesco Santoro, sindaco di Celenza Valfortore, illustra scopi e modalità della nuova campagna di raccolta rifiuti che partirà lunedì 16 marzo. Quindici le aree dotate di contenitori per carta, plastica e vetro: 13 allocate nel centro urbano, 2 al di fuori. La campagna per la differenziata e le informazioni inerenti le modalità di conferimento dei rifiuti sono state illustrate ai cittadini attraverso manifesti e volantini che spiegano dove e quando si possono depositare giornali, sacchetti, scatole, cartoni, bottiglie e barattoli. A ciascun nucleo familiare saranno consegnati a domicilio e gratuitamente raccoglitori di diversi colori che facilitano la preselezione dei rifiuti differenziati.

Al fianco del Comune di Celenza, per vincere la sfida, c’è anche la Parrocchia del paese che sta dando un contributo utilissimo in termini di sensibilizzazione. “La raccolta differenziata - dichiara Santoro - rappresenta al tempo stesso una necessità e una grande possibilità di sviluppo sostenibile”. Il nuovo sistema sarà sperimentato fino a giugno. Nei primi 4 mesi l’Amministrazione comunale effettuerà un monitoraggio dei risultati conseguiti e raccoglierà utili spunti per migliorare l’organizzazione del servizio. A Celenza è attiva dal 2004 la raccolta dei beni ingombranti che si svolge a domicilio e in modo completamente gratuito per le famiglie. Nel 2008, alle precedenti iniziative intraprese nell’ambito della raccolta differenziata, si sono aggiunte nuove azioni per aumentare la percentuale di rifiuti destinata al riciclo.


ORSARA = Da aprile, a Orsara di Puglia saranno attivi tre nuovi servizi per la raccolta differenziata dei rifiuti: il ritiro a domicilio di imballaggi e cartoni; l’istituzione di un centro di raccolta provvisorio per gli ingombranti; la raccolta porta a porta dei Raee (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed elettroniche - foto del titolo; ndr). I nuovi servizi saranno presentati alla cittadinanza domenica 15 marzo, alle 18.30, nell’incontro pubblico che si svolgerà nell’aula consiliare del Comune di Orsara di Puglia.

Vecchi frigoriferi, lavatrici da buttare, scaldabagni, televisori, piccoli elettrodomestici, computer, monitor non più utilizzabili, climatizzatori, stampanti e una lunga serie di prodotti tecnologici di cui i cittadini hanno necessità di disfarsi, saranno ritirati a domicilio due volte al mese da operatori comunali. I cittadini interessati a conferire i Raee non dovranno fare altro che recarsi o telefonare all’Ufficio Tecnico Comunale per concordare il giorno e l’orario in cui gli operatori del servizio potranno recarsi nelle loro abitazioni a ritirare il materiale da smaltire. Le richieste potranno essere effettuate dal lunedì al venerdì durante le ore di apertura al pubblico degli uffici comunali.

L’iniziativa ha un duplice obiettivo: aumentare la percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti e stroncare il fenomeno illegale del conferimento abusivo di materiale nelle zone circostanti l’abitato. I rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE), sono rifiuti di tipo particolare che consistono in qualunque apparecchiatura elettrica o elettronica di cui il possessore intenda disfarsi in quanto guasta, inutilizzata o obsoleta e dunque destinata all'abbandono. I principali problemi derivanti da questo tipo di rifiuti sono la presenza di sostanze considerate tossiche per l'ambiente e la non biodegradabilità di tali apparecchi.

La crescente diffusione di apparecchi elettronici determina un sempre maggiore rischio di abbandono nell'ambiente o in discariche e termovalorizzatori con conseguenze sull’inquinamento del suolo, dell'aria, dell'acqua e ripercussioni sulla salute umana. Questi prodotti vanno trattati correttamente e destinati al recupero differenziato dei materiali di cui sono composti, come rame, ferro, acciaio, alluminio, vetro, argento, oro, evitando così uno spreco di risorse che possono essere riutilizzate per costruire nuove apparecchiature.





 Uff. Stampa Comune Celenza V. e Orsara

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 709

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.