Testa

 Oggi è :  13/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

04/03/2009

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

“STAMPORLANDO”, IL RIONE INCOMPIUTO

Clicca per Ingrandire Riceviamo e pubblichiamo.

“Gli abitanti del quartiere di Montesantangelo sono ormai stufi e pretendono di sapere di chi è la colpa: perché! A distanza di 8 anni dall’inizio dei lavori, il quartiere rimane incompiuto in quasi tutte le sue opere di urbanizzazione. Qui ci sono delle colpe oggettive da parte degli enti preposti al controllo per l’ultimazione dei lavori. Più di un anno fa, abbiamo avuto una riunione in Comune, alla presenza del sindaco dott. Andrea Ciliberti, dell’Ufficio Tecnico (ing. Trotta-arch. Bisceglia G.) e dell’assessore all’Urbanistica Donato Taronna per discutere delle problematiche inerenti l’asfalto, l’arredo urbano, il verde pubblico, la messa in sicurezza dei muri in cemento armato, l’illuminazione pubblica, marciapiedi etc…

“Come tutti sappiamo, queste sono opere a carico dei costruttori, pagate in anticipo dagli acquirenti delle unità abitative. Ad oggi, gli unici lavori effettuati sono l’asfalto, qualche marciapiede ed in parte l’illuminazione pubblica. Quanto tempo bisognerà aspettare per rendere vivibile questo quartiere? Che fine hanno fatto i nostri soldi? Che fine ha fatto la famosa fideiussione che il Comune ha stipulato con il consorzio di costruttori per ultimare i lavori in caso di inadempienza da parte delle imprese?

“Di chi è la colpa per il mancato controllo sull’ultimazione lavori?

“In questa zona oramai abitano quasi tutti e ovviamente i bambini giocano per strada, rischiando di ferirsi sull’enorme quantitativo di ferro che fuoriesce dai muri di cemento armato. Il primo tratto di strada è privo di illuminazione pubblica e di marciapiede, quindi diventa pericoloso nel momento in cui viene percorsa a piedi dai residenti, soprattutto in presenza di nebbia e neve. Oltretutto la suddetta strada viene utilizzata come parcheggio dalle auto dei condomini di una cooperativa abitata anche da attuali amministratori, che se ne infischiano del disservizio, facendola diventare così ad una corsia. “Come mai l’Amministrazione o i vigili urbani non prendono provvedimenti in merito?

“Gli alberi, che dovevano essere piantati, probabilmente non faranno mai ombra a nessuno e forse sotto di essi, non verranno mai collocate quelle panchine che potrebbero essere utilizzate per trascorrere cinque minuti di relax. L’Attuale amministrazione comunale si è rivelata, ad oggi, come la precedente: cioè non ha dato nessuna risposta concreta a queste domande. Questa è l’Amministrazione che doveva restituire lo stato di diritto al cittadino. Un consiglio è sempre ben accetto! Cercate di dare risposte concrete perché con questi atteggiamenti allontanate il cuore dei Montanari dal proprio paese.”

Comitato Stamporlando

 COMUNICATO

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 3188

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.