Testa

 Oggi è :  13/08/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

12/01/2009

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

“LE BUGIE HANNO LE GAMBE CORTE”

Clicca per Ingrandire Sabato 10, nell’aula consiliare del Comune di Cagnano Varano, si è svolto il convegno dal tema “L’informazione al servizio del territorio” organizzato dalla redazione cagnanese di “Schiamazzi”. Ad aprire il convegno, una piccola introduzione sull’informazione di Emanuele Sanzone in cui si è spiegata l’etimologia del vocabolo informazione che significa mettere in forma una comunicazione, con alcuni cenni storici che partivano da Egizi, Babilonesi e Cinesi che credevano la scrittura dono degli dei, fino ai giorni nostri, al quarto potere rappresentato dalla stampa.

Il primo intervento è stato quello di Michele Di Fine, fondatore de “il Belvedere”, periodico di Ischitella. Di Fine ha spiegato come l’informazione sottolinea le falle della politica e aiuta a migliorare la comunità (concetto poi ribadito da Michele Lauriola del vichese “Fuoriporta”) poiché permette ai cittadini di esprimere il loro dissenso. Il giornalista inoltre ha lanciato la proposta di un periodico garganico.

A seguire Piero Giannini, direttore del peschiciano “new Punto di Stella”, il mensile del Gargano, che ha spiegato come l’informazione sul web sia ancora “precaria e approssimativa”, in cui molto spesso i vari articoli sono semplicemente copiati e incollati. Il tutto aggravato dall’isolamento geografico del Gargano.

Michele Lauriola ha affermato che “non è l’informazione al servizio della comunità, ma il contrario” raccontando la sua esperienza come direttore di “Fuoriporta” di Vico del Gargano. Il giornalista vichese, inoltre, ha evidenziato come l’informazione, sottolineando le malefatte ma anche i lati postivi della politica, aiuta la crescita sociale del paese senza essere di parte, perché “le bugie hanno le gambe corte e la verità viene presto a galla”.

Di seguito c’è stato il “debutto cagnanese” dell’associazione vichese “Io sono garganico” con l’intervento di Gaetano Berthoud, presidente dell’organizzazione. Spiegando i motivi che hanno portato a formare l’associazione, è risultato fondamentale quello di riunire socialmente ed economicamente i Garganici, che spesso “non conoscono luoghi a pochi chilometri da casa”, elemento da lui rilevato durante la pubblicazione del vademecum turistico “Tuttogargano”.

Penultimo a intervenire è stato Daniele Iacovelli, consigliere alle Politiche Giovanili del Comune di Cagnano Varano, che ha evidenziato il problema della continuità di “Schiamazzi” quando gli attuali redattori saranno chiamati ad andarsene per studio o per lavoro.

A concludere l’incontro è stata Adriana Russi, neodirettrice di “Schiamazzi”, che ha raccontato come è nato il periodico cagnanese e le difficoltà che ogni mese ostacolano la crescita dell’iniziativa. Adriana parla anche del Cagnano Living Festival, iniziativa a favore dei gruppi emergenti che si sviluppa senza non pochi impedimenti.

Il relatore, in chiusura, ha lanciato la proposta di effettuare corsi di giornalismo per giovani e adulti per favorire lo sviluppo della stampa locale, proposta accolta con entusiasmo dai giornalisti presenti in sala e dal presidente di “Io sono garganico”.

La Redazione di Schiamazzi ringrazia chi ha partecipato all’iniziativa, dagli oratori a chi per curiosità ha voluto assistere al convegno.

 Cagnanovarano.org

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 2920

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.