Testa

 Oggi è :  29/01/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

07/12/2008

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

SPERIAMO CHE TUTTO VADA LISCIO

Clicca per Ingrandire Il 26 novembre c'è stata la prima vittima dei cosiddetti botti di Capodanno (nella foto, la bomba di Maradona; ndr). Nel Napoletano, una bambina di solo sette anni ha calpestato purtroppo un petardo nel cortile della propria abitazione e ha subìto un danno al piede che non le permetterà di camminare più come prima. Lo sappiamo che ci si abitua a tutto, ma come si può accettare di ascoltare ogni anno il bollettino delle mutilazioni (quando non succede di peggio) a causa dei botti di Capodanno?

Stiamo parlando di mani, dita, occhi, di tragedie che cambiano in modo irrimediabile il corso della nostra vita. Noi a Peschici abbiamo un bel feeling coi "botti", ed è già da un po’ che accompagnano il corso delle nostre giornate per andare via via rafforzandosi con l'arrivo della fatidica nottata di San Silvestro, quando raggiungeranno il culmine del loro essere.

Poveri (si fa così per dire, perchè questa attività ha comunque un suo costo) ragazzi, quando di ragazzi si tratta, che si divertono spaventando magari l'agognata fidanzatina, gli amici o il semplice passante, che sfortunatamente possono essere i malcapitati destinati a subire l'incidente! Spetta ai genitori il doveroso compito di educare, sostenere, proteggere - e chi più ne ha più ne metta - i propri figli, quindi attenzione a cosa comprano. ATTENZIONE!

Certo, si acquistano petardi per l'occasione, ma anche nel resto dell'anno i “bravi figlioli” non sono più oculati nello spendere, facendo volentieri incetta di gratta e vinci, magari coi soldi della paghetta settimanale o domenicale. Ci sono ragazzini che superano appena i 13 o 14 anni che consumano tranquillamente alcolici e superalcolici, serviti anche nei bar!

La fortuna di vivere in un piccolo centro è anche quella di poter monitorare con più facilità tali attività. E allora facciamolo. Stiamo parlando di bambini o poco più. Buon Anno in salute e serenità a tutti!

Mjako

 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 3919

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.