Testa

 Oggi è :  20/04/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

04/12/2008

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

FOTOGRAFARE IN APNEA

Clicca per Ingrandire Se amate la pesca subacquea e la fotografia, e vorreste poter conciliare le due passioni, ci sono solo tre cose da fare: acquistare una macchina fotografica subacquea, comprare la custodia impermeabile di una già vostra fotocamera o comprare l’ultimo arrivato in fantasiose novità tecnologiche: una maschera da sub con una seconda funzione...

Potrete fotografare i meravigliosi fondali che vedrete e a differenza di una normale macchina fotografica subacquea che preclude l’uso delle mani, potrete nuotare, immergervi e oltre a scattare, anche filmare i fondali e i suoi abitanti molto liberamente. Tutto questo col nuovo gioiello della “Liquid Image”: la Digital Camera Mask (foto del titolo; ndr), una normale maschera da sub che integra però una foto-videocamera digitale.

Non ha un mirino e basta porsi con lo sguardo verso il soggetto che si vuole riprendere per scattare l’immagine che si vuole. Può essere utilizzata, per ora, fino a 5 metri di profondità (la casa produttrice ha infatti annunciato una maschera-fotovideocamera resistente a 35 metri per il 2009), ha una risoluzione di 5 megapixel ed è dotata di porta USB per trasferire le immagini sul pc dalla memoria interna, una microSD (quella di un cellulare) estendibile fino a 2GB.

I video, girati con una risoluzione di 640x480 pixel e da 18 a 25 frame al secondo, sono adatti anche a essere pubblicati tranquillamente sul web o visionabili in Tv. Le uniche pecche della maschera-fotovideocamera sono l'alimentazione (due pile standard da 1,5 Volt tipo AAA, che sicuramente dureranno poco, meglio sostituirle con pile ricaricabili) e il fatto di non avere né flash, che ne preclude l’uso in cavità marina o uscite notturne, né zoom. La distanza minima di messa a fuoco è di1,2 metri. Il prezzo, poi, è l’accessorio migliore di tutti: su internet, non ancora nei negozi specializzati in Italia, è in vendita intorno agli 80-90 euro.

Scartando la seconda cosa da fare, perché ormai costa di più una custodia che la stessa fotocamera, passiamo alla terza: acquistare una macchina fotografica senza maschera. Ad esempio la Optio w60 (foto 1 sotto), della casa produttrice Pentax, potrebbe offrirvi una qualità molto più alta della precedente grazie al sensore da 10 megapixel e allo zoom assente nella Digital Camera mask o farvi girare video migliori ad alta definizione (1280x720 pixel) anche per la modalità “filmati subacquei” che assicura automaticamente la nitidezza delle immagini.

Altra sua caratteristica vincente è la capacità di resistere alla sabbia e alla polvere, nonché il fatto di poterla utilizzare ovunque, come una semplice fotocamera. La Optio w60 è però battuta dalla profondità massima, un metro in meno della creatura della “Liquid Image”, e dalla, giustissima, differenza di prezzo (circa 220 euro in più).

Domenico Ottaviano

 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 273

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.