Testa

 Oggi è :  29/01/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

28/10/2008

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

“PUNTO DI STELLA”, IERI OGGI E DOMANI

Clicca per Ingrandire Henri Bergson, filosofo francese e premio Nobel 1927, sosteneva che “la linfa vitale, la forza interiore per un uomo sta nella capacità di ricordare il suo passato o nella speranza del proprio futuro. Quando la profondità di questi angoli visivi, per una ragione o per l’altra, si attenua, allora è inevitabile la crisi dell’individuo”.

Non farsi ammaliare dalla rincorsa relativistica a mode con elevato tasso di consumismo, come le zucche “vuote” di Halloween, ma perseguire itinerari della memoria e della tradizione, per rinforzare il carattere identitario comune e far rivivere il senso di appartenenza alla propria comunità. Questo vuole essere il meritevole ed ambizioso obiettivo dell’iniziativa dell’Associazione Culturale “Punto di Stella”, la navicella varata a Peschici e guidata dal suo nocchiero-presidente Piero Giannini.

L’Associazione Culturale “Punto di Stella” ha preso il mare lunedì 27 ottobre. La bottiglia di canonico spumante italiano l’hanno infranta sul fianco della navicella cinque nonni peschiciani: tre donne e due uomini. Cinque belle figure - la più giovane contava 76 anni, la più grande 84 ma sembrava una giovinetta - che hanno intervallato le documentazioni portate dai vari relatori, che si sono susseguiti con gli episodi fissati indelebilmente nella loro memoria e legati al tema dell’incontro con gli alunni delle terze, quarte e quinte della scuola elementare di Peschici: “Il culto dei morti di quasi un secolo fa”.

Piero Giannini ha rotto il ghiaccio, calamitando subito l’attenzione del giovanissimo uditorio con il racconto di una storia, il cui messaggio ha trovato la sua sintesi nell’ultimo periodo: “Non dimenticate, mai, i vostri cari defunti e ricordateli, sempre, nelle vostre preghiere”. Invito che ha costituito il nocciolo dell’intero incontro, la cui regia - affidata alla frizzante Maria Rosaria Tavaglione, vicesegretaria del sodalizio - ha dipanato i vari argomenti facendo intervenire uno alla volta gli anziani, coadiuvata da Maria Mattea Maggiano.

Già in cantiere il prossimo appuntamento di “Punto di Stella”, che questa volta si rivolgerà ad un pubblico decisamente più adulto. Ma per il momento, al diavolo “dolcetto o scherzetto”, per un ben più nostrano: “fichi secchi e mele cotogne, con grano cotto e vino cotto per le anime dei morti”. Affinché i nonni di ieri, incontrando i giovani di oggi, creino le premesse per un futuro davvero migliore.

Antonio V. Gelormini


N.B. - Pubblicato su "Il quotidiano di Foggia" del 30/10/08 e in Rete, fra gli altri, da insubriacritica.blogspot.com (link: http://insubriacritica.blogspot.com/2008/10/peschici-pg-nasce-punto-stella.html)

 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 3901

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.