Testa

 Oggi è :  29/01/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

25/10/2008

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

CANTA, IL GALLETTO PUGLIESE

Clicca per Ingrandire Un antico adagio popolare dell’entroterra subappenninico ricorda che: “In un contesto di ciechi, quello con un occhio solo lo fecero sindaco”. A ben guardare quanto sta accadendo in Puglia, attorno ai dati della stagione turistica 2008, si ha la sensazione invece di un tentativo comune per mettere fuori uso quell’unico occhio buono, pur di salvaguardare un’improbabile parità tra tanti disgraziati. La “palese”, scomposta e quasi irritata reazione a risultati che dovrebbero confortare e incoraggiare a stimoli ulteriori per strutturare un’azione programmatica innovativa solo in parte avviata, evidenzia ancora una volta l’atavica e accidiosa tendenza meridionale, che al Nord ha trovato forma nella parodia cabarettistica del personaggio Tafazzi. Reazione tanto più sorprendente, se manifestata nel singolare silenzio delle Associazioni di categoria e di gran parte degli Operatori Turistici.

Nell’immensa “Sala bowling Italia”, dove i dati di crescita continuano a cadere con fragore al di là della linea di confine del segno positivo, a rimanere tenacemente in piedi, in un’audace sfida di controtendenza, è il solo birillo Puglia. Se l’Italia nel 2007 è cresciuta poco e il Sud ha fatto registrare una dinamica di crescita ancora inferiore alla media nazionale, fermandosi appena a uno 0,7 percento, il canto del galletto pugliese annuncia che qui il Pil è invece cresciuto dell’1,8 per cento, col settore servizi a tirare la volata (+2,9), l’industria in media Mezzogiorno (+0,7) e l’agricoltura in calo vistoso (-8,8). L’effetto Puglia trascina, in qualche modo, la Basilicata che può vantare una crescita dell’1,4, testimoniando anch’essa come la scommessa sul terziario e la scelta di puntare su modelli distrettuali, siano essi tecnologici, produttivi o culturali, stia cominciando a dare i risultati auspicati.

In questo contesto le pur timide affermazioni del turismo pugliese risultano accentuate dai dati comparativi. L’estate da crisi del 2008 ha segni evidenti sull’intero stivale. Meno vacanzieri italiani (-12,2 percento), soggiorni più corti (- 2 giorni e mezzo di media) e frenata degli stranieri (-5,7 percento). Tasso d’occupazione in calo nelle strutture alberghiere, compensato solo in parte dall’incremento di B&B, Agriturismi ed extra-alberghiero in genere. La Puglia tiene, ma da sola non potrà farlo a lungo. Ostensione e turismo religioso, scali di crociere e attenzione all’entroterrra, stimoli alla destagionalizzazione, facilitazioni per potenziare il balneare e sviluppo del turismo congressuale, insieme hanno contribuito all’apprezzata performance controcorrente della Puglia. Resta, anche qui, il problema delle ancora poche presenze straniere, che però può diventare allettante opportunità.

Il flusso va recuperato con decisione, per potenziare la naturale ed antica capacità d’attrazione della domanda, e darle quella struttura innovativa per metterla in condizione di riuscire a trattenerla meglio. Non occasionalmente, ma in un progetto di sistema che riesca a vincere la sfida più difficile: quella della fidelizzazione. La competitività nel turismo vede scivolare l’Italia al 28° posto (World Economic Forum). Non si riesce a tener testa all’aggressività di paesi come Spagna, Francia e Germania. Dovrebbe essere abbastanza scontato che il malato non chiede di essere vegliato, né di assistere ai litigi polemici dei medici al suo capezzale. C’è bisogno di interventi duri, tempestivi e di politiche turistiche efficaci. Se solo fossimo più consapevoli, l’audacia del birillo pugliese potrebbe diventare modello. Bisogna crederci, la Puglia sta dimostrando di potercela fare.

Antonio V. Gelormini

 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 3942

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.