Testa

 Oggi è :  08/04/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

06/10/2008

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

NUOVO LOOK ALLO SPORTELLO TURISTICO DI PESCHICI?

Clicca per Ingrandire La Giunta Regionale ha varato la ristrutturazione e l’adeguamento dell’intera rete regionale Informazione dell’Accoglienza al Turista (IAT) rifacendosi alle indicazioni dell’Assessorato di competenza retto da Massimo Ostillio. Sono stati ammessi a finanziamento, per ristrutturazione adeguamento e rafforzamento, gli uffici IAT di settanta Comuni pugliesi, dei 258 presenti sul territorio, selezionati fra i 115 ritenuti idonei. E Peschici è uno di questi.

Il provvedimento coinvolge Comuni ricadenti nelle aree interessate dai Piani di Intervento Settoriale (Pis) e, secondo la graduatoria formulata e i punteggi totalizzati, ai primi posti risultano le municipalità di storica valenza turistica. Nell’ordine: Vieste, Peschici, San Giovanni Rotondo e Gallipoli.

I fondi POR 2000-2006, per una somma pari a oltre 4 milioni di euro, vengono stanziati e di conseguenza impiegati per ristrutturazione e adeguamento locali con spesa massima ammissibile di 23mila 700 euro (destinati agli impianti) e 40mila (tetto massimo) per acquisto o rinnovo di allestimenti tecnologici e arredi. Ogni Comune dovrà effettuare il completamento delle opere previste in progetto, di seguito elencate, entro novembre 2008, pena decadenza del finanziamento e revoca della concessione.

Le opere richieste: provvedere all’adeguamento, ove necessario, dei locali individuati alle principali prescrizioni strutturali, igieniche e di sicurezza, previste dalla normativa vigente; alla acquisizione o potenziamento e/o sostituzione della dotazione informatica e telematica degli uffici secondo standard comuni; nonché alla acquisizione o sostituzione e/o adeguamento degli arredi funzionali a rendere più idonea la struttura, secondo standard comuni.

Scendendo nello specifico, si dovranno caratterizzare le strutture secondo linee stilistiche omogenee, atte a assicurare l’immediata riconoscibilità delle funzioni espletate allo scopo di conseguire l’obiettivo prefissato, cioè offrire un’immagine coordinata a tutte le strutture sull’intero territorio regionale. Per ottenere ciò, gli interventi dovranno attenersi a prescrizioni e “layout” forniti dalla Regione. Costi di manutenzione e gestione, previsti per non meno di 5 anni e compresi quelli per il personale addetto, sono a carico del Comune e i beni relativi potranno entrare a far parte del patrimonio comunale.

 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

-- 07/10/2008 -- 12:16:40 -- ETTORE

Speriamo sia l'occasione per attrezzare un ufficio di accoglienza turistica degno e operativamente efficace, come normalmente esiste in ogni centro turistico di rilievo. Non perdiamo questa piccola attenzione della Regione: i periodi delle vacche grasse sono finiti.

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 3685

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.