Testa

 Oggi è :  24/05/2024

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

25/09/2008

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

Suggestione o… miracolo?

Clicca per Ingrandire La statua della Madonna dell'Incoronata di Apricena avrebbe mosso gli occhi. A documentare il presunto prodigio diverse foto scattate lo scorso mese di maggio al simulacro della patrona del centro ai piedi del Gargano. Le immagini sono state scattate con diversi telefonini da due persone differenti e in occasioni diverse. La prima durante i festeggiamenti patronali da un agricoltore di Apricena e la seconda, in occasione di una cresima, dal padre di una ragazza che aveva appena ricevuto il sacramento.

Dalle istantanee si vede in modo chiaro che la Madonna ha due diversi livelli di apertura delle palpebre e una diversa conformazione del volto. In queste ore le fotografie stanno facendo il giro della città, passando di mano in mano, tra chi grida al miracolo e chi ritiene sia semplice frutto di suggestione. Com’è giusto che sia, in tali occasioni la Chiesa si dimostra opportunamente prudente. "Finora abbiamo la certezza che le foto non sono state ritoccate - ammette don Quirino Faienza, parroco della Chiesa Madre, - ma allo stato attuale non possiamo dire altro. Stiamo aspettando l'esito di ulteriori controlli prima di poterci esprimere in merito".

Di certo c'è che l'evento è accaduto pochi giorni prima del centenario del prodigio degli occhi, avvenuto agli inizi del secolo scorso. Ai primi del mese di agosto, infatti, la comunità religiosa apricenese ne ha ricordato l'evento con una serie di festeggiamenti. Proprio l'otto agosto 1908, infatti, mentre in tutta la Capitanata imperversava la peste, il popolo di Apricena aveva portato nella Chiesa Madre la statua dell'Incoronata invocando la liberazione dal terribile morbo. Una mattina, l'allora canonico don Michele Tartaglia, precipitatosi in chiesa per aver sentito diverse urla, constatò "l'effettivo movimento degli occhi - dichiarò all’epoca - che si alzavano verso il cielo e poscia si abbassavano sulla folla".

Un evento, quello odierno, che se si sia veramente ripetuto, potrebbe far stringere ancora di più intorno alla sua protettrice una comunità che la venera da quasi otto secoli.

Pino Pistillo

 apricenaracconta.it

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 372

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.