Testa

 Oggi è :  13/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

19/09/2008

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

Non solo Pazienza…

Clicca per Ingrandire “La Provincia di Foggia ha deciso, nella consapevolezza dell’importanza dell’humus culturale e artistico connesso all’attività fumettistica, di promuovere un ambizioso e sfaccettato progetto, non limitato alla solita e per tanti versi ormai inflazionata mostra su Andrea Pazienza, ma ampliato a una riflessione a tutto tondo su quel particolare versante dell’arte da cui è nato il ‘fenomeno’ Pazienza”.

Così Billa Consiglio, vicepresidente della Provincia dauna e assessore alle Politiche Culturali, inaugurando, all’interno della Galleria d’Arte Contemporanea della Provincia di Foggia, la mostra delle opere presentate al concorso ‘Fumetto Giovane’, inserito nel progetto ‘Ad Andrea & C. Fatti e personaggi dal mondo del fumetto’.

“In questo modo - ha aggiunto - abbiamo voluto rendere omaggio al mondo del fumetto di ieri e di oggi, che diventa un tributo sentito e doveroso ‘Ad Andrea & compagni’, a cominciare dall’immenso genio di Jacovitti, che ha divertito generazioni di ragazzi coi suoi personaggi, unendo uno spirito fortemente ironico a un animo da eterno fanciullo, che sapeva divertirsi e nello stesso tempo, a dirla coi latini, castigare con un sorriso”.

Il concorso, curato da Teo De Palma e Gigliola Fania, ha visto la partecipazione di numerosi autori di ambito regionale alle tre sezioni previste nel bando: illustrazione, fumetto, satira. La giuria, composta dal critico d’arte Loredana Rea, dall’editore Claudio Grenzi, dal disegnatore di fumetti Mario Milano e dai curatori della rassegna, ha deciso di assegnare all’unanimità i tre premi messi in palio, ciascuno di 500 euro, agli autori: Vincenzo Fania (Lucera) per l’illustrazione, Nicola Montemorra (Orta Nova) per il fumetto e Fabio Mazzamurro (Manfredonia) per la satira.

La mostra rimarrà aperta fino al 27 prossimo. “Questa mostra - ha spiegato Billa Consiglio - inaugura un ciclo di attività dedicate a Pazienza e vuole portare all’attenzione del pubblico tanti giovani talenti che stanno crescendo nella nostra terra. Il dato che emerge è come essi abbiano saputo liberarsi da ogni ingombrante presenza per affermare la propria personalità, evidenziando notevolissime doti tecniche e di invenzione”.

Nel Museo Civico di San Severo si svilupperanno poi altri due capitoli del progetto: una mostra di inediti di Andrea Pazienza, provenienti da collezioni private, e una mostra di pittori che affrontano in maniera autonoma, con le sensibilità individuali e nel rispetto delle proprie poetiche, tematiche vicine anche ad Andrea Pazienza. Saranno presentati importanti artisti pure a livello internazionale, a cura del prof. Massimo Bignardi, critico d’arte e docente di Storia dell’Arte all’Università di Siena.

 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 3219

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.