Testa

 Oggi è :  12/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

16/09/2008

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

On line “Il Gargano nuovo” di settembre

Clicca per Ingrandire Il puntuale editoriale del direttore Francesco Mastropaolo su nuovi modelli di turismo, affianca l’apertura del numero di settembre di “Il Gargano nuovo” a firma di Antonio V. Gelormini. La lucida navigazione dell’analista del turismo più preparato di cui disponga il territorio in questa fase storica, svaria dai Sistemi Turistici Locali - la cui recente legge regionale non va intesa come totem cui affidare speranze di riscatto - al “fare sistema” che, in casa nostra, non deve significare perdersi in guerre tra poveri, ma essere in grado di considerare l’entroterra il vero valore aggiunto della costa, solo per portare un esempio, complementare e non certo alternativo all’offerta turistica balneare. Chiude la prima pagina il doloroso resoconto di Domenico Martino, redattore di puntodistella.it, sui tristi festeggiamenti dell’8 settembre alla peschiciana Madonna di Calena, sempre più abbandonata, sempre più degradata.

La seconda pagina è interamente dedicata alle nuove frontiere nei trapianti di fegato per i quali il “mago” della situazione ha nome Matteo Donataccio (Unità di Chirurgia Clinicizzata dell’ospedale di Verona), figlio del Gargano originario di Cagnano, le cui “gesta” sono raccontate fin nei minimi particolari, in una bella intervista, dall’analitica penna di Leonarda Crisetti. “Schiapparo, la spiaggia senza nome” riempie la terza pagina, tornata a ospitare pezzi di cultura come, nel caso in oggetto, la recensione del libro di Emilio Panizio, sannicandrese di nascita ma bolognese di adozione, “scrittore della domenica”, come si autodefinisce, cesellatore della condizione in cui versa un litorale garganico ammalato di “abusivismo edilizio”.

Altra recensione in pagina 5: il romanzo esaminato è di Maria Antonia Ferrante, “La Fantasiosa”, storia di un’anima che ruota intorno alla figura di Malìa, opera a metà tra storia e invenzione. ”Detti e proverbi marinari”, tratti dagli otto capitoli del volume di Saverio Spicciariello, completano la cinque dissertando su Rodi Garganico, le sue origini, le tradizioni, l’arte, la gastronomia e i temi di più stretta attualità. Proverbi e detti che partono dalla vita del mare e si estendono a situazioni e circostanze della quotidianità.

Ancora libri nelle otto e nove: “La bruna Madonna d’Oriente di Rodi”, di Candida Gentile, recensita da Pietro Saggese, nella prima, e nella seconda l’ultimo volume del critico letterario Francesco Giuliani: “Alfredo Petrucci - Le lettere, il Gargano e lo scrittore” (collana “Testimonianze” delle Edizioni del Rosone “Franco Marasca”) che percorre con sapienza critica le tappe della vita dello storico dell’arte, narratore e poeta, oltre che incisore e disegnatore sannicandrese, la collaborazione con periodici e riviste nazionali e pugliesi.

Le consuete rubriche, impreziosite da notizie di varia umanità chiudono il mensile. Spiccano il resoconto della serata agostana dedicata allo storico peschiciano Giuseppe Martella, organizzata dal Comune di Peschici e dal locale Assessorato alla Cultura, e l’annuncio della nascita di una nuova - l’ennesima - associazione culturale.

(Scaricabile in PERIODICI DI CITTA' GARGANO)

 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1946

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.