Testa

 Oggi è :  08/04/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

08/09/2008

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

COLLEGAMENTI MANFREDONIA-TREMITI: LE PROTESTE

Clicca per Ingrandire Dall’ufficio di segreteria dell’on. Bordo = “E’ intollerabile che una società pubblica, qual è la Tirrenia, provochi un grave danno economico ai consumatori e agli operatori turistici decidendo unilateralmente di bloccare un servizio effettuato su concessione ministeriale. Il ministro Matteoli deve intervenire”.

Lo afferma Michele Bordo, deputato del Partito Democratico, annunciando la presentazione di un’interrogazione urgente al ministro dei Trasporti, per attirare la sua attenzione su quanto accaduto con la sospensione del collegamento marittimo Manfredonia-Vieste-Isole Tremiti.

“Questo servizio è considerato, dagli operatori del settore, un tassello importante del mosaico dell’offerta turistica del nostro territorio – continua Bordo – come dimostra l’elevata percentuale di riempimento della motonave Pacinotti. L’immotivata interruzione ha, dunque, creato un disservizio e incrinato la credibilità dell’incolpevole sistema turistico garganico. Se l’attuale Governo non ne avesse sospeso l’attuazione – conclude Bordo – avrebbe potuto rappresentare un caso emblematico di promozione della class action, magari rafforzata dalla partecipazione delle istituzioni locali”.


Anche la Confcommercio protesta = La Confcommercio provinciale su segnalazione degli operatori turistici del Gargano (albergatori, agenzie viaggi, tour operators) segnala un grave evento che ancora una volta mette in crisi il sistema turistico della provincia di Foggia. Infatti il collegamento marittimo passeggeri Manfredonia-Vieste-Isole Tremiti a mezzo del M/S Pacinotti della società Tirrenia di navigazione spa, è stato anticipatamente interrotto oggi, senza alcun preavviso, anziché il 14 settembre come previsto, termine tra l’altro della concessione ministeriale della linea in oggetto.

L’organizzazione di categoria evidenzia che sulla base del termine indicato (riportato su tutto il materiale informativo che la stessa società Tirrenia di Navigazione spa ha distribuito) si è sviluppata la programmazione della stagione turistica 2008. Con l’interruzione anticipata del servizio non si permette a molti operatori di onorare impegni precedentemente presi coi turisti arrecando così un disservizio oltre che un notevole danno di immagine al territorio.

E' evidente che per affrontare in modo adeguato strategie di destagionalizzazione dei flussi turistici si deve avere la possibilità di offrire servizi di qualità nel corso dell’anno, oltre che mantenere gli impegni assunti. Per tale ragione il presidente provinciale Confcommercio Matteo Biancofiore si è immediatamente attivato coi vertici della società di navigazione per trovare una soluzione alla vicenda, invitando tra l’altro gli Enti Locali del territorio a fare lo stesso, affinché la società armatrice rispetti gli impegni assunti, ma soprattutto si creino le condizioni per garantire una continuità del servizio, oltre i termini della concessione governativa, in modo tale da mantenere ben saldi gli storici legami che legano l’arcipelago delle diomedee col territorio garganico.

 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 3622

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.