Testa

 Oggi è :  13/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

04/09/2008

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

“CHE SI ABBATTANO GLI IMMOBILI ABUSIVI!”

Clicca per Ingrandire Il “reinsediato” presidente Giandiego Gatta si è messo di buzzo buono. Ha immediatamente inserito nel personale programma di lavoro, come priorità indeclinabile, il “Piano degli Abbattimenti” immobili abusivi in area Parco, sollecitando con una nota il responsabile del “Settore Pianificazione Territoriale” e confermando così la massima attenzione sulla questione (di recente balzata agli onori delle cronache nazionali con la vicenda Scaramella).

“Avverto la necessità - fa presente il legale manfredoniano - di essere reso edotto dello stato dell’arte relativo alle procedure di abbattimento degli immobili abusivi. Resto in attesa di riscontro alla presente entro 7 giorni e nel contempo sollecito l’evasione di ogni adempimento prodromico al raggiungimento del predetto obiettivo”. Da ricordare che per l’attuazione del Piano sono disponibili 500mila euro stanziati dal Ministero dell’Ambiente.

Ma l’Ente Parco ha già iniziato a operare sul fronte-rifiuti col progetto “Parco non... rifiuta!” avviato nell’ambito del Servizio Civile Nazionale la cui finalità risiede nella “formazione dei giovani e messa in opera di azioni mirate e destinate all’educazione e alla promozione della raccolta differenziata”. Ha infatti predisposto già da oggi, giovedì 4, e domani la “spedizione di ripulitura” delle aree circostanti il tratto di strada (8 km) che porterà il pellegrinaggio su muli dei fedeli da Montesantangelo a Pulsano in occasione della festività della madonna dell’8 settembre, da effettuarsi con l’intervento di squadre di giovani, “versione operai”.

Tra i tanti attestati di stima e amicizia ricevuti – e in continuo arrivo - dal presidente Gatta alla notizia del suo reinsediamento (Antonio Pepe, presidente Provincia dauna, Fernando Caposiena, segretario provinciale DC, Giovanni Schiavone, sindaco di Lesina, Lucia Lambresa, federazione provinciale AN, Adriana Poli Bortone, coordinatrice regionale An Puglia, Antonio Leone, vicepresidente PdL Camera Deputati, Carmelo Morra, senatore PdL, Andrea Ciliberti, sindaco di Monte, Associazione Provinciale Allevatori Dauni, Circolo Unione Manfredonia, e altri) abbiamo scelto il testo del telegramma del primo cittadino di Vieste, Ersilia Nobile, per la sua originalità: «“Ci sarà un giudice a Berlino” argomentò il famoso contadino di fronte al sopruso del Re di Prussia. Nel tuo caso quel giudice l’hai trovato e ti ha riconosciuto buona fede e correttezza».

 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 574

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.