Testa

 Oggi è :  11/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

02/09/2008

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

“NESSUNA BATTAGLIA DI CAMPANILE”

Clicca per Ingrandire "Sulla questione eliambulanza si sta strumentalizzando il problema, che è prettamente di Vieste e del Gargano Nord, facendolo passare come una mera battaglia campanilistica. Si sta cercando, infatti, di far passare la tesi che questo territorio vuole polemizzare con altre realtà di Capitanata come se volesse, per così dire essere esclusivista, sul servizio di elisoccorso".

Sono state queste le prime dichiarazioni rilasciate dal sindaco di Vieste, Ersilia Nobile (nella foto), dopo l’incontro svoltosi ieri mattina a Foggia nella sede dell’Asl sulla questione elisoccorso/eliambulanza. Come già accaduto in altre occasioni, mentre la dirigenza dell’Asl ha insistito sulla qualità dei risultati del servizio sperimentali di elisoccorso glissando sulla diversità della funzione del servizio di eliambulanza, il sindaco di Vieste, anche come presidente del Comitato dei sindaci del Gargano Nord per la sanità, ha spiegato con veemenza che la continuazione di tale servizio con base a Vieste è più che giustificata, vista la specificità del territorio e la lontananza da strutture ospedaliere.

"In realtà sono proprio i numeri per gli interventi dell’elisoccorso dati dal commissario straordinario Troiano che danno forza alle nostre richieste", ha ribadito la Nobile. La volontà, dichiarata da Troiano nel corso della riunione, di far terminare il prossimo 10 settembre l’esistenza del servizio di eliambulanza da Vieste ha suscitato nel sindaco di Vieste "amarezza ed indignazione" per le "procedure seguite, irrispettose del ruolo delle comunità locali" e perché "non si è mai cercato di strumentalizzare le vicende della sanità.

"Nelle prossime ore faremo pervenire un telegramma al presidente della Regione Puglia Nichi Vendola - ha preannunciato il sindaco - in cui chiediamo un incontro urgente per scongiurare questo scippo ai danni della sanità del Gargano Nord. Peraltro ci riserviamo di contestare a livello legale tutte l’iter seguito dal commissario Troiano per trasformare il servizio di eliambulanza in quello sperimentale di elisoccorso scippando quelle risorse economiche destinate dalla Regione espressamente per questo territorio".

 OndaRadio (anche foto)

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 2040

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.