Testa

 Oggi è :  06/06/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  LETTERA AL GIORNALE ......

 

29/04/2010

TUTTO IL MONDO È PAESE

 Riceviamo e pubblichiamo una lettera aperta… da consigliere di minoranza ad assessore… sui “guai” dei centri storici.


“All’Assessore Centro Storico Gallipoli, Giorgio Cacciatori, e p. c. al Com.te Giuseppe Parisi Polizia Municipale = Carissimo Giorgio, ti parlo da amico ad amico, non da consigliere di minoranza ad assessore. Mi preme esternare le mie personali perplessità circa il dispositivo di recente approvato dall’esecutivo per regolare le aree di parcheggio limitato, tuttora non garantito ai residenti nel centro storico. Anzitutto, pur apprezzando i vostri tentativi di mettere ordine in questo settore così delicato e difficile, non posso non osservare che si va in una direzione più caotica, se non può assolutamente risolvere l’annoso problema.

“Siamo convinti che i non residenti e i forestieri non siano indotti a far ricorso alle più sofisticate astuzie per aggirare l’ostacolo (aggiornare il disco orario, spostarsi di sito e chissà cos’altro)? E poi, se anche si crea il posto libero, scattata l’ora, è certo che sarà sempre il residente ad occuparlo?

“Infine, nota non irrilevante, la polizia municipale è attrezzata in numero e presenza sul territorio a far garantire il rispetto dell’ordinanza per 24 ore, o nelle ore diurne? Sarei curioso di conoscere, almeno per gli ultimi due anni, gli introiti del bilancio comunale rivenienti da multe per parcheggio irregolare o selvaggio cui con tristezza si assiste quotidianamente lungo le mura cittadine.

“Ti ho solo rappresentato un mio dubbio avverso una disposizione discutibile. Il mio intervento non è pretestuoso né polemico, tale da essere respinto al mittente, come di solito, a priori. È solo un consiglio da valutare attentamente, se si ha davvero voglia di dialogare, discutere ed ascoltare. Il mio pensiero è un altro. Se soltanto i residenti e gli aventi diritto, in possesso del pass, sono gli unici ad accedere al centro storico superando il televarco da giugno a settembre, sono gli stessi che per 365 giorni devono e possono parcheggiare lungo le tre riviere del borgo antico esponendo il pass, a condizione di un costante controllo dei vigili urbani. Solo così si elimina l’aggressione veicolare sul centro storico, tutelando l’interesse dei residenti, la vivibilità e il turismo.

“Alla visibile segnaletica della ZTL esposta all’ingresso del ponte va indicata in caratteri cubitali, oltre all’attivazione del telavarco (con date e orari precisi), anche la necessaria e ripetuta informazione dell’assoluto divieto di parcheggio nel centro storico, che è riservato ai soli residenti con cartello del pass visibilmente in evidenza. Per non voler essere più drastici, resta l’unica arma a difesa degli interessi di chi abita nel centro storico, dove tu abiti, dove chi ti parla è nato. Non solo per questa ragione ci tengo al problema. Anche il nostro centro storico dev’essere off limits!

“Dopo tutto non è una stupenda passeggiata attraversare a piedi i 100 metri del ponte secentesco? (Gino Schirosi)”

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1378

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.